Per il secondo anno consecutivo la città di Potenza si appresta a vivere la festa del Santo Patrono San Gerardo in modo diverso, ma sempre con la stessa partecipazione e con lo stesso fervore religioso. 
Anche quest’anno la festa sarà priva della tradizionale parata, ma sono sicuro che non sarà meno intensa e sarà vissuta ancora una volta con devozione da parte di tutti i fedeli e dai cittadini di ogni età.

Quest’anno i festeggiamenti di San Gerardo si svolgeranno all’insegna della solidarietà con tante iniziative che aiuteranno quanti sono in difficoltà. È l’ennesima grande dimostrazione del senso civico dei cittadini di Potenza, del quale abbiamo avuto prova ampiamente in tante occasioni e soprattutto in questi mesi difficili e complessi. Penso alla leale collaborazione istituzionale con il Sindaco Mario Guarente che ha permesso di implementare la campagna vaccinale mettendo a disposizione un’importante struttura del Comune, penso al personale sanitario che si è speso con dedizione e ai volontari per il loro quotidiano sacrificio. Un pensiero commosso e una preghiera sincera va soprattutto a coloro che a causa del Covid hanno perso i propri cari.

Nell’emergenza sanitaria la città di Potenza si è stretta ulteriormente intorno al Santo Patrono. I potentini dicono che l’inverno passa dopo San Gerardo. L’augurio è che con la festa passi anche il momento buio dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica e che la ripresa restituisca fiducia e opportunità a tutti. Buon San Gerardo a tutti i potentini.

 1,540 totale visualizzazioni,  4 oggi