TULLIO TROTTA SI AGGIUDICA IL CONTEST “PIETRO COCCIA” ALLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA.
LO STUDENTE DEL LICEO GROPIUS DI POTENZA VERRA’ PREMIATO DOMANI DA CARLO VERDONE.

C’è grande soddisfazione, all’interno del Liceo Artistico, Musicale e Coreutico di Potenza “Walter Gropius”, per l’affermazione di Tullio Trotta, brillante studente di audiovisivo e multimediale (IV C). Il ragazzo è il vincitore del contest fotografico e della Borsa di studio Pietro Coccia, istituita da “Alice nella città”, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni e alle famiglie. Tullio è di Potenza vive al Francioso ed ha compiuto 18 anni lo scorso maggio. La sua passione è, ovviamente, la fotografia, ereditata dal nonno.
Quando la docente di audiovisivo e multimediale, Ludovica Lo Giudice, presentò il concorso alla classe di Tullio, a settembre, lo studente colse, prontamente, l’occasione inviando tre “scatti”, espressione del suo personalissimo senso della fotografia. A quasi quattro mesi dalla scomparsa del famoso fotografo Pietro Coccia la sezione parallela della Festa del Cinema di Roma “Alice nella città” ha voluto omaggiare un uomo, da sempre in prima linea per aiutare gli altri, istituendo una borsa di studio a lui intitolata, per un giovane talento della fotografia. Una giuria qualificata coordinata da “Alice nella città” ha deciso di assegnare la borsa di studio del valore di 1000 euro al talento potentino. Il premio è finalizzato allo studio della fotografia o all’acquisto di attrezzature fotografiche. C’è, inoltre, un Pass per la presenza del vincitore durante le attività di “Alice nella città” e della Festa del Cinema di Roma. Il premio sarà consegnato da Carlo Verdone, sabato 26 ottobre, durante la cerimonia di premiazione del concorso interno la Festa del Cinema di Roma. Visibilmente felice per questo prestigioso riconoscimento è il professor Paolo Malinconico, preside del Liceo potentino, che afferma: “Nella nostra scuola coltiviamo e costruiamo talenti. La vittoria del Contest “Coccia”, da parte del nostro alunno Tullio Trotta, è un altro importante tassello che legittima la bontà della strada intrapresa dall’istituto, verso una didattica improntata alla valorizzazione dell’arte e delle professioni artistiche”.