I duecento anni della nascita dell’illustre artista potentino Antonio Busciolano saranno celebrati sabato 14 gennaio 2023 a Potenza nella scuola più antica della Basilicata l’Istituto Bonaventura Torraca. Per l’occasione l’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata coinvolgerà le scuole lucane di ogni ordine e grado.

L’evento dal titolo ‘Antonio Busciolano: l’arte di vivere per un’Europa migliore’, accenderà i riflettori sul più grande scultore lucano dell’800. Per la sua personalità carismatica e le sue preziose opere Busciolano è stato scelto dal programma ‘Basilicata in Marcia per la Cultura’ come testimonial per avviare un processo di sensibilizzazione culturale che coinvolge i giovani e, attraverso loro, le componenti sociali per promuovere le Politiche Europe di coesione, inclusione e sviluppo.

“L’iniziativa che si inserisce nei Programmi Operativi del Fondo Sociale Europeo Basilicata– spiega Tomangelo Cappelli coordinatore dell’evento – punta sui grandi artisti, sulla diffusione della conoscenza e sulla promozione dell’identità regionale, nazionale ed europea per rinsaldare i legami con la Rete Transnazionale delle scuole lucane ed europee e creare le condizioni per un’Europa più unita e coesa”.

Nel corso dell’incontro presso l’Istituto Bonaventura Torraca verrà presentata ai rappresentanti istituzionali una proposta progettuale di azioni da finanziare per le celebrazioni del bicentenario di Antonio Busciolano. La proposta prevede: un Piano di Comunicazione sapienziale dei Fondi Europei del Programma Europeo Sociale; il Laboratorio ed Itinerario Emozionale Turistico ‘Potenza Città d’Arte e Felicità’ per la valorizzazione delle opere di Antonio Busciolano con esibizione di artisti nelle piazze e degustazioni enogastronomiche; la valorizzazione scenografica del Tempietto di San Gerardo a Potenza e restauro del Busto del Busciolano; un video-art con immagini in HD di tutte le opere realizzate dall’artista potentino a partire dal suo capolavoro: l’altare maggiore del Gesù Nuovo di Napoli, Chiesa edificata nel 1470 su progetto di Novello da San Lucano, architetto e compositore di San Severino Lucano; il Talento l’Arte e la Creatività: Laboratorio Emozionale per ‘Vivere una Vita che Vale’; una piece teatrale sulla vita e le opere di Antonio Busciolano Scultore di Dio; la ricerca delle fonti come motore di sviluppo in ottica di genere attraverso la rilettura delle cartoline e dei quotidiani dell’epoca, e degli atti amministrativi del Comune di Potenza; l’installazione della prima Targa emozionale in Vico Busciolano a Potenza; l’Evento ‘Parità è Felicità: Ars Vivendi e Mito d’Europa’ con la Commissione per i diritti della donna e l’eguaglianza di genere del Parlamento Europeo, le Consigliere di Parità nazionale, regionale e provinciali, la rete Transnazionale delle scuole con l’esposizione nei musei, nelle scuole e nei palazzi pubblici del quadro “Antonio Busciolano Scultore di Dio” di Tomangelo Cappelli e delle opere create dagli allievi; l’intitolazione ad Antonio Busciolano di un palazzo o spazio pubblico (Palazzo della Cultura, Atrio del Palazzo di Città, etc); le pubblicazioni e ristampe di opere letterarie sul Busciolano. L’evento rientra nell’ambito del Tavolo Permanente ‘Marcia per la Cultura’ coordinato da Regione Basilicata con Ministero Istruzione, Prefetto di Potenza, Consigliera Parità Regionale, Referente Unione Europea PO FES Basilicata, Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO.

 1,680 totale visualizzazioni,  2 oggi