Il Potenza sfiora il colpaccio al Ceravolo di Catanzaro, un buon pareggio dopo la pesante e deludente sconfitta di Foggia. Antonio Calabro, tecnico di casa, conferma gli stessi undici della scorsa settimana, qualche cambio per il tecnico dei lucani invece che nel corso del primo tempo si trova a dover rinunciare anche a Romero per infortunio. La prima frazione scivola via senza grosse emozioni, nessuna occasione da rete da ambo le parti. Calabro inserisce Risolo per un Cinelli non convincente ed è il Catanzaro a fare la partita con diverse occasioni per Carlini e Vazquez, su quest’ultimo è provvidenziale Cargnelutti che salva sulla linea. Su un calcio d’angolo però poi arriva il vantaggio inaspettato degli ospiti, Zampa mette in mezzo per Matino che riesce ad anticipare Bombagi e manda alle spalle di Branduani. Il Catanzaro si rimbocca le maniche e il nuovo entrato Pietro Cianci suona la carica, nel finale si conquista il rigore (molto generoso) e realizza il più classico dei gol dell’ex per mettere la parola fine alla sfida.

 732 totale visualizzazioni,  78 oggi