Con delibera n. 129/20/CONS del 18 marzo u.s., l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha
emanato un atto di richiamo, indirizzato a tutti i fornitori di servizi di media audiovisivi e radiofonici,
sul rispetto dei principi vigenti a tutela della correttezza dell’informazione, con riferimento al tema “coronavirus Covid-19”.

Nella propria delibera, l’Autorità rileva,tra l’altro, l’esigenza di garantire, in particolare nei programmi diinformazione e intrattenimento
diffusi dai servizi di media audiovisivi e radiofonici, effettività alla tuteladei diritti fondamentali della persona, nel rispetto della libertà editoriale.
Invita, quindi, i fornitori di servizi dimedia audiovisivi e radiofonici adassicurare una adeguata e completa copertura informativa sul tema
del “coronavirus Covid-19”, effettuando ogni sforzo per garantire la testimonianza di autorevoli esperti del mondo della scienza e della medicina

allo scopo di fornire ai cittadini utenti informazioni verificate e fondate.

Con lo stesso provvedimento, l’Agcom invita, inoltre,
i fornitori di piattaforme di condivisione di video ad adottare ogni più idonea misura volta a contrastare la diffusione in rete, e in particolare sui social media, di
informazioni relative al coronavirus non corrette o comunque diffuse da fonti non scientificamente accreditate.

Le predette misure – evidenzia l’Agcom – devono prevedere anche sistemi efficaci di individuazione e segnalazione degli illeciti e dei loro responsabili.
Il testo integrale della delibera n. 129/20/CONS dell’Agcom

 418 total views,  1 views today