Salutiamo con soddisfazione la notizia del proscioglimento del Direttore dell’Ufficio Stampa della Giunta regionale Donato Pace, deciso dalla Procura regionale della Corte dei Conti per la Basilicata,     

dall’accusa di aver “favorito l’assunzione fittizia per via indiretta di personale altrimenti non inquadrabile in seno all’ufficio stampa della Giunta regionale”.

 di personale altrimenti non inquadrabile in seno all’ufficio stampa della Giunta regionale”.

Sapevamo sin dall’avio dell’inchiesta che Pace aveva operato nel pieno rispetto delle leggi e ringraziamo l’operato della Magistratura Contabile per aver fatto chiarezza con rapidità su questa vicenda. Confidiamo che, con altrettanta celerità si proceda per chiarire la posizione del collega Gianni Rivelli.
Al tempo stesso chiediamo alla Regione di ripristinare al più presto, il servizio radiofonico di informazione sull’attività dell’Ente, interrotto per scadenza del bando e non più riattivato anche in seguito all’avvio dell’indagine della Procura regionale della Corte dei Conti.
Con la riattivazione del servizio si fornirebbe di nuovo ai cittadini un fondamentale strumento di valutazione dell’attività della Giunta e del Consiglio regionale e si darebbe, finalmente, una risposta ai nove giornalisti che da un anno sono disoccupati e che, a breve, non avranno più diritto neanche agli ammortizzatori sociali.

 367 totale visualizzazioni,  2 oggi