Nella sede del Pd di Matera promosso dal segretario Muscaridola, un incontro  con i segretari dei circoli del Partito di   

Bernalda, Miglionico, Montescaglioso, Nova Siri, Pisticci, Policoro, Salandra, Valsinni, e di Altamura, Ginosa, Gravina, Laterza, Gioia del Colle, Santeramo per dire no alla eventuale ubicazione in questi territori del deposito unico nazionale dei rifiuti radioattivi.

I segretari dei circoli Pd dopo una proficua discussione hanno deciso di costituire un coordinamento che dovrà incaricarsi, avvalendosi anche di figure tecniche, di esaminare la questione portandola all’attenzione dei cittadini. Ha assicurato la sua presenza anche il Consigliere regionale del Pd lucano Achille Spada. La questione dell’individuazione del sito unico nazionale già in passato aveva direttamente interessato la Basilicata, provocando nelle giornate di Scanzano, la reazione forte e indignata delle popolazioni appulo-lucane, unite nell’avversare la decisione governativa.
Oggi, pur di fronte ad una fase differente rispetto al passato, i territori di Puglia e Basilicata hanno avvertito la necessità di ribadire, una volta ancora, tutta la propria contrarietà rispetto ad un possibile ripetersi delle stesse scelte. Tutti i presenti sono stati concordi nel sottolineare l’originaria natura turistica e agricola di questi territori, incompatibile con la presenza di siti di stoccaggio di scorie radioattive.
Il riconoscimento di Matera Capitale europea della Cultura 2019 non ha mancato di avere effetti positivi in un ampio raggio di municipi murgiani e sta sottolineando il valore culturale della proposta storico-paesaggistica ed eno-gastronomica di cui il territorio dispone. I presenti, facendo proprio l’odg del consiglio comunale congiunto del 14/01/16 u.s. di Matera, Altamura, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola, Poggiorsini, e la mozione presentata dal Capogruppo regionale Pd Basilicata Roberto Cifarelli sottoscritta dal Consigliere Achille Spada con la quale si impegna il governo regionale a dichiarare l’intero territorio non disponibile alla localizzazione del suddetto deposito, hanno convenuto di costituire un tavolo, coordinato dal Segretario Muscaridola, con la partecipazione dei parlamentari, delle istituzioni regionali pugliesi e lucani, al fine di procedere alle valutazioni politiche e alle iniziative da intraprendere.

 432 totale visualizzazioni,  2 oggi