Agricoltura sostenibile. Il 3 febbraio a Potenza l’assemblea regionale di
Legacoop Agroalimentare
Ruoterà attorno all’equazione ambiente+futuro=agricoltura sostenibile l’assemblea
regionale di Legacoop Agroalimentare che si svolgerà a Potenza lunedì 3 febbraio, con inizio
alle ore 15. L’appuntamento territoriale, in vista del congresso nazionale delle cooperative
agricoalimentari e ittiche aderenti all’organizzazione che si terrà a Roma nel mese di marzo,
rappresenta l’occasione per tracciare un’analisi del comparto e, soprattutto, per sviluppare una
riflessione mirata al rilancio di un settore di fondamentale importanza per la Basilicata.
Nel momento di transizione dalla vecchia alla nuova programmazione occorre infatti
disegnare una strategia complessiva che guardi alla Politica agricola comune e soprattutto alla
Politica di sviluppo rurale e ai suoi impatti dopo il 2020, visto che l’impianto sarà regolato
dai Piani strategici nazionali e dunque, a livello regionale, dai nuovi Psr, chiamati a far tesoro
delle buone pratiche esistenti e a superare le criticità passate, su tutte le difficoltà di spesa
degli enti locali. “A maggior ragione in un territorio come il nostro, caratterizzato da un
tessuto imprenditoriale di piccole-medie dimensioni e penalizzato da una situazione
infrastrutturale carente, la cooperazione rappresenta una necessità ancor prima che una
favolosa opportunità per aprirsi a mercati insperati”, dichiara il coordinatore regionale di
Legacoop Agroalimentare, Eduardo Celentano. “Per questo occorre prospettare una visione
chiara e unitaria in un’ottica di sostenibilità”. È proprio ‘sostenibilità’ la parola chiave
adottata dall’assemblea: sostenibilità ambientale, sostenibilità economica e sociale.
Ai saluti di Giuseppe Lomonaco, rappresentante dell’Alleanza delle cooperative
Basilicata settore agroalimentare, e di Nicola Minichino, coordinatore regionale Agrinsieme,
seguiranno l’introduzione del presidente regionale di Legacoop, Innocenzo Guidotti, e la
relazione di Eduardo Celentano. Negli interventi programmati si svilupperà quindi un focus
sulle filiere cooperative con l’autorità di gestione Feasr Basilicata Vittorio Restaino, Maria
Grazia Gargiulo (Cooperfidi Italia), Maurizio Carretta, Nicola Serio e Gianpiero Calzolari in
rappresentanza delle rispettive filiere cerealicole, ortorfutticole e lattiero-casearie. Dopo il
dibattito, le conclusioni dell’assemblea, chiamata anche al rinnovo degli organismi regionali e
all’elezione dei delegati per il congresso nazionale, saranno affidate al vicepresidente di
Legacoop Agroalimentare Angelo Petruzzella e all’assessore regionale all’agricoltura

 

80 Visite totali, 1 visite odierne