Ora è in cammino da Castiglione dei Pepoli a Vernio. Cara Toscana, ora Vienna Cammarota sta arrivando da te. Ci siamo! Network internazionali saranno a Prato per intervistarla ed accoglierla. All’età di 70 anni sta percorrendo 132 Km a piedi per raccontare la Via della Seta italiana prima di recarsi a Pechino, sempre a piedi!

Cammarota: “Ho visitato il paesino di Giorgio Morandi in Emilia – Romagna. Sto scoprendo l’Appennino come una giovane innamorata che scopre il suo amore”.

Iniziata la nuova impresa all’età di 70 anni .

CAMMINO DELLA LANA E DELLA SETA

Partita da Bologna arriverà il 9 Gennaio a Prato!

Ad Aprile inizierà il cammino da Venezia a Pechino, a piedi, durerà 3 anni!

 

“In questi minuti mi sto avvicinando alla Toscana. Che emozione attraversare l’Appennino Tosco – Emiliano.  La parola “bella Italia” è così sovente che mi chiedo se veramente gli italiani la conoscono. Sto scoprendo l’Appennino come una giovane innamorata che scopre il suo amore. Questo Appennino ricco di tanta storia per la sua Linea Gotica, di tanta geografia, ma anche di arte per i suoi artisti, di intensità e diversità di colori della natura, come sosteneva Morandi Giorgio. Ieri pomeriggio sono arrivata a Grizzana Morandi lungo il percorso della lana e della seta. Ho voluto conoscere la storia della vita di Giorgio Morandi e delle sue opere. Ho avuto la fortuna di poter avere un cicerone perfetto, l’ex sindaco Cesare Callisto, che ringrazio tantissimo per la sua disponibilità”. Lo ha affermato Vienna Cammarota, anni 70, Guida Ambientale Escursionistica, Coordinatrice delle Guide della Campania. Vienna è balzata agli onori della cronaca soprattutto tra il 2017 ed il 2018 per essere stata l’unica donna al mondo a percorrere più di 2000 Km a piedi camminando sull’itinerario dello scrittore tedesco Wolfgang Goethe, passato alla storia come “Viaggio in Italia”.  Nella serata di ieri, la guida campana è arrivata anche a Castiglione dei Pepoli.

In questi minuti Vienna è in cammino da Castiglione dei Pepoli a Vernio, altri 20 Km. Vienna arriverà verso le ore 15 di questo pomeriggio.

Con lei il Tricolore. Vienna vuole rimettere al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica il cammino lento, la meditazione, l’incontrarsi.

 

“Io dico grazie a tutte le persone che mi hanno “indottrinata” per poter apprendere in poco tempo la storia del paese e di Morandi. E a loro la “bella Italia” ho voluto rappresentarla con la Bandiera. Guardiamola la nostra Bandiera che ci ricorda i valori della libertà, dell’onestà, dell’unità. Ricordiamoci che in quel verde è rappresentato con amore anche il Patrimonio Naturalistico che siano Appennino, Alpi, laghi, fiumi, coste dell’intera Italia”.

I network internazionali si stanno già organizzando per accoglierla a Prato dove arriverà Giovedì 9 Gennaio. Domani altri incontri ed appuntamento invece a Vaiano. Vienna ci arriverà dopo aver percorso sempre e solo a piedi altri 21 Km, poi Giovedì la tappa  finale che la porterà ad arrivare a Prato nel tardo pomeriggio. Vienna continuerà a raggiungere il centro della città ance il giorno dopo, Venerdì 10 Gennaio.

Raccontare, vedere, incontrare, dialogare sono tutti nel cammino lento che in questi anni l’Italia sta riscoprendo.

Ad Aprile la settantenne Guida campana partirà per una grande impresa: Venezia – Pechino a piedi per raccontare i luoghi di Marco Polo.

Vienna però vuole ricordarci che una via della seta e della lana è esistita anche in Italia.

personale, guanti, berretto di lana, ghette, sacco lenzuola. Ancora una volta voglio incontrare, raccontare, vedere, scrivere”.

Le imprese di Vienna. Ora c’è chi propone a Lei il Giro del Mediterraneo  per rendersi maratoneta della pace.

Dal 2017 al 2018 Vienna Cammarota  è stata protagonista, unica donna al mondo nella storia a percorrere a piedi l’intero viaggio dello scrittore tedesco Wolfgang Goethe. Con Vienna si impose così l’importanza del cammino e del Turismo Ambientale per un Paese, l’Italia che detiene primati importanti nei Beni Culturali ma anche nella valorizzazione del Patrimonio Naturalistico. L’Italia, ad esempio è il Terzo Paese al Mondo per numero di Geoparchi. Vienna volle però attraversare anche l’Italia Centrale, essere sull’Appenino, entrare nei borghi a rischio spopolamento. Lo ha fatto con la Bandiera Italiana sulle spalle. All’estero ha attraversato la Boemia, la Baviera, l’Austria, il Tibet, la Palestina, la Patagonia, l’Amazzonia, il Madagascar e sempre portando con se la cultura popolare italiana. In Sicilia è stata accolta dalla classe intellettuale femminile alla presenza della Contessa Chiara Modica Donà Dalle Rose, Presidente della Biennale Internazionale di Arte Sacra e da Patrizia Li Vigni, attuale Soprintendente del Mare in Sicilia, ma anche dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando. A Napoli il sindaco Luigi De Magistris e l’Assessore alle Politiche giovanili Alessandra Clemente, le consegnarono la Medaglia del Sindaco della Città di Napoli e venne accolta non solo a Palazzo San Giacomo ma anche presso l’Istituto Goethe. A Roma, Vienna Cammarota si recò in visita alla Casa di Goethe in Via del Corso. Nel 2016, Vienna Cammarota, partendo dal suo Cilento, in Campania, attraversò i borghi di quell’Irpinia ferita, entrò in Puglia descrivendo gli Antichi Tratturi per poi terminare il suo Cammino della Misericordia nel cuore del Parco Nazionale del Gargano. Nel 2018, partendo dal Parco dei Monti Lattari, la Cammarota, volle attraversare invece i borghi del salernitano descrivendone la rinascita e della Basilicata. Ad Aprile, Vienna Cammarota, inizierà la nuova, grande sfida: partirà da Venezia per essere la prima donna al Mondo a raggiungere Pechino, la Cina, sulle tracce del grande Marco Polo. Partirà a 70 anni compiuti ed arriverà a Pechino nel Dicembre del 2023 quando avrà 73 anni compiuti.