Il laboratorio di Genetica Medica del Presidio Ospedaliero “Madonna delle Grazie” di Matera ha partecipato alla  “Prova Valutativa Interlaboratorio per il sequenziamento di SARS-CoV-2” organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità, che aveva come obiettivo quello di promuovere il miglioramento nell’esecuzione delle prove sul sequenziamento del genoma del visus SARS CoV2 e garantire la comparabilità dei risultati di sequenziamento ottenuti dai diversi laboratori. Sono state analizzate 44 strutture in tutta Italia.

“La prova è stata superata brillantemente dal laboratorio di Genetica medica del P.O. di Matera nonché Centro di riferimento Regionale per la prevenzione e diagnosi delle patologie genetiche”, afferma in una nota il dottor Domenico Dell’Edera, responsabile della UOSD.

“La Basilicata si pone come centro di avanguardia nella lotta contro il Covid e nel sequenziamento. I dati dell’ISS – con un sistema di anonimato che certifica il valore della rilevazione – confermano l’elevata professionalità dei nostri medici, che ringrazio per l’impegno quotidiano, e ci spinge a confermare la nostra scelta di puntare sempre più sulle risorse umane, attraverso i concorsi unici regionali, e le strumentazioni per le nostre strutture ospedaliere e sanitarie, in un percorso guidato dall’innovazione dal servizio al cittadino”, afferma in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Basilicata, Rocco Leone.

 2,548 totale visualizzazioni,  2 oggi