Sconfitta della Materman Livi Potenza contro il Centro Ester Napoli per 3-0 (25-22; 26-24; 29-27) nell’incontro valido per la 7a giornata del campionato nazionale di B2 Femminile di Volley.
 

I parziali a 22, 24 e 27 evidenziano chiaramente che le ragazze
potentine non erano e non sono certamente inferiori a quelle della
squadra napoletana, una delle più serie pretendenti alla promozione in
B1. Ciononostante il risultato finale lascia l’amaro in bocca, e a
farsene interprete è il presidente, Nadir Iannelli, che al termine
dell’incontro ha dichiarato:"Non abbiamo giocato male, anzi, per
larghi tratti siamo stati avanti nel punteggio, specie nel terzo set,
quando conducevamo 20-14. Quel che fa male e che non va giù è il calo
di tensione che le ragazze hanno accusato nei momenti topici, cosa
peraltro già successa nelle prime partite di campionato. C’è da
lavorare molto – a questo punto – andando ad incidere più che sul
piano tecnico, sull’aspetto psicologico. Non si possono buttare al
vento partite come quella di Napoli, perchè se giochi praticamente
alla pari sul piano tecnico con una squadra bene attrezzata come
quella del Centro Ester, e per di in casa loro,non puoi poi smettere
all’improvviso di avere carattere, grinta e quel pizzico di cattiveria
che ti avrebbe consentito di ritornare a Potenza con 1 o 2 punti.
Paradossalmente, se avessimo perso con parziali a 10 o 15 la sconfitta
non sarebbe stata così amara".
Ora si lavora per la prossima gara, interna, contro l’AS Benevento
Volley domencia 8 novembre alla Palestra Caizzo con inizio alle 18.

 

 497 totale visualizzazioni,  2 oggi