Con la morte di Donato Sabia non perdiamo solo il campione che ha dato lustro all’Italia e alla sua Potenza. Perdiamo anche una persona umile ma fortemente radicata a quei valori sportivi che nessuno è riuscito mai a fargli svendere. Vogliamo ricordare la sua lotta contro il doping, insieme al suo allenatore Sandro Donati. In quell’occasione Sabia mostrò tutta la sua personalità e divenne esempio per molti. Lo vogliamo ricordare così il nostro campione: forte, coerente e allo stesso tempo umile. Sempre disponibile a dare consigli ai giovani che si avvicinavano all’atletica e che hanno sempre visto in lui un esempio da seguire. Ci mancherà Donato. Ci mancherà il suo sorriso. Ci mancherà il non vederlo sulla pista a dare consigli. Peccato: nell’ultima gara della sua vita non è riuscito a raggiungere il traguardo.  Il Panathlon Potenza è vicino alla sua famiglia e si associa al cordoglio non solo del mondo sportivo.

Luciana Biscione

 395 total views,  2 views today