E’ in piena attività la macchina organizzativa del primo “Circuito del Parco Nazionale dell’Alta Murgia”, regolarità classica per auto storiche e auto moderne che si correrà a Gravina in Puglia (Bari), il prossimo 12 maggio 2012. Prezzo scontato per chi si iscrive entro il 27 aprile e per chi parteciperà anche, la settimana precedente, alla XVIII Taranto Storica

Organizzata dalla Scuderia San Giorgio di Gravina in Puglia in collaborazione con la Pro Motor Sport di Taranto, la gara, originariamente inserita a calendario per fine marzo, è stata nelle scorse settimane “strategicamente” spostata a ridosso della XVIII edizione della Taranto Storica (in programma nei giorni 4 e 5 maggio 2012) per poter offrire ai partecipanti un doppio appuntamento davvero allettante.

“D’accordo con i vertici di Pro Motor Sport” spiega a questo proposito il presidente della scuderia San Giorgio, Giuseppe Guglielmi, “abbiamo deciso di proporre a tutti i partecipanti un “pacchetto promozionale” che permetterà di essere presenti a entrambi gli appuntamenti a prezzo scontato, eventualmente anche con la possibilità di lasciare la vettura in zona, opportunamente custodita e trasportata”.

Con il patrocinio di

Chi si iscriverà alle due gare entro il 27 aprile, infatti, pagherà un totale di 310 euro per la Regolarità Classica (290 euro per la Regolarità Moderna), anziché il prezzo singolo fissato a 220 euro per la Taranto Storica (Regolarità Classica, la Moderna costa 200 euro) e a quota 150 euro per il Circuito.

Per quanto riguarda gli spostamenti, invece, va tenuto presente che sono previste condizioni di particolare favore per il trasporto delle vetture in Puglia, con “punti di raccolta” a Milano e a Bologna. Maggiori informazioni sono disponibili contattando gli organizzatori attraverso i siti Internet dei due eventi, on line agli indirizzi di rete “www.tarantostorica.org” e “www.scuderiasangiorgio.org”.

“Visti i costi, che abbiamo voluto molto contenuti” aggiunge Guglielmi, “la nostra offerta potrebbe anche essere sfruttata per fare una piccola vacanza in zona, vista anche la vicinanza e la bellezza dei luoghi”.

Aspetto questo a cui gli organizzatori del Circuito del Parco dell’Alta Murgia hanno dedicato particolare attenzione, inserendo nel programma appuntamenti suggestivi come la visita alla Gravina sotterranea (il giorno prima della gara) e al complesso di Castel del Monte (durante la breve pausa pomeridiana del giorno della gara).

“Non per questo” aggiunge Guglielmi, tornando a vestire i panni del “regolarista doc”, “la gara sarà meno impegnativa: anzi, abbiamo studiato un percorso che non mancherà di “mettere alla prova” le abilità di guida e di navigazione di tutti gli equipaggi”.

Il percorso della gara, infatti, vedrà i concorrenti misurarsi su strade secondarie belle da guidare per il paesaggio ma anche per la presenza di variazioni altimetriche, tornanti, attraversamenti di paesi, e persino un breve tratto di sterrato.

Tutto all’interno del Parco che dà il nome all’evento. “Un ringraziamento all’amministrazione del Parco è perlomeno doveroso” conclude Guglielmi; “ci è stata data la possibilità di organizzare una gara bella e impegnativa, che non mancheremo di immortalare con foto e video “ad hoc”: cosa che ricordiamo fin d’ora a tutti i partecipanti”.

 180 totale visualizzazioni,  2 oggi