Francesco Commare e Giuliano Canè sono i vincitori della 500 km della Basilicata, gara promossa dall’Automobile club di Potenza e dalla Csai (commissione automobilistica sportiva italiana).

Il primo concorrente, su Lancia fulvia coupe del 1972 scuderia Cars del 1972, si è aggiudicato la “classifica” assoluta, avendo stabilito i migliori tempi della Regolarità e avendo ottenuto meno penalità. Canè (Aston Martin Internationale del 1930, scuderia Loropiana), invece, è il primo nella classifica “Top Car”, quella che assegna il punteggio ai fini del Campionato italiano della specialità di Regolarità “Classica”. Il punteggio più alto di Canè nella Top Car è determinato dalla maggiore antichità della sua automobile. Il pilota della Loropiana, lo ricordiamo, è primo nella classifica del campionato italiano di specialità.

 

Le auto sono giunte al traguardo, in piazza Aldo Moro, dopo la mezzanotte di sabato. La prima è transitata alle ore 0.59 di domenica. Partite alle 13 di sabato da piazza Aldo Moro, a Potenza, le 23 autovetture della gara “Classica” di regolarità hanno percorso oltre 232 chilometri prima di giungere nuovamente nel capoluogo. Nel tragitto hanno attraversato dieci comuni e superato 5 blocchi di prove cronometrate, per un totale di 50 prove. Nonostante la pioggia del pomeriggio di ieri, la gara si è svolta secondo il programma prestabilito.

Questi i commenti a caldo dei vincitori
Francesco Commare: “La gara è stata bella, abbastanza tecnica. Nonostante il nubifragio è andata bene. Le prove notturne sono state quelle con maggiore difficoltà, per via della mancanza di luce. Comunque sono felice per risultato che ho ottenuto”.
Giuliano Canè: “Il risultato mi soddisfa, avrei potuto fare meglio. Ho pagato un errore nella prova notturna, che poi ha influito nella classifica assoluta. Però quello su cui contavo è il risultato nella classifica Top Car, che poi è la classifica dalla quale dipende la corsa nel campionato italiano. Sono venuto con una macchina difficile, ma l’obiettivo è stato comunque raggiunto. Non ho ancora fatto i conti in anticipo, ma penso che con il vantaggio che abbiamo ottenuto direi che potremmo già festeggiare con largo anticipo la vittoria del campionato italiano”.

 

Nel ringraziare tutti i partecipanti alla manifestazione (l’Esercito italiano e tutte le associazioni che hanno reso possibile l’evento del 4 e 5 luglio), il presidente dell’Automobile club di Potenza Francesco Solimena ha voluto sottolineare il valore importante di una competizione sportiva come quella della 500 km della Basilicata, che sta conquistando sempre più consensi all’interno del panorama automobilistico italiano di specialità. Il presidente Solimena ha poi voluto ringraziare l’Esercito italiano per aver messo a disposizione le strutture militari e tutte le associazioni che hanno reso possibile la 500 km della Basilicata: le scuderie storiche “678” e Lucania Ancient Motor Club”, la scuderia Jaguar storiche e il Lambretta Story Potenza, il Mito Scooter Vespa Club, l’Mg Car Club d’Italia e l’associazione Radio amatori italiana.

 

 

Podio della classifica “assoluta”:
1) Francesco Commare e Paola Grimaldi (equipaggio Lancia fulvia coupe, scuderia Cars);
2) Gianni Lenzi e Ermanno Bianchini (Volvo Amazon, Nettuno);
3) Giuliano Canè e Lucia Galliani (Aston Martin International, Loropiana);
4) Valerio Raimondi e Liana Fava (Porsche 911 s Targa);
5) Giordano Mozzi e Stefania Biacca (Lancia Fulvia 1.3 s Nettuno);

Podio della classifica Top Car (valida per il campionato italiano)
1) Giuliano Canè e Lucia Galliani (Aston Martin International, Loropiana);
2) Gianni Lenzi e Ermanno Bianchini (Volvo Amazon, Nettuno);
3) Francesco Commare e Paola Grimaldi (equipaggio Lancia fulvia coupe,scuderia Cars);
4) Valerio Raimondi e Liana Fava (Porsche 911 s Targa, Nettuno);
5) Giordano Mozzi e Stefania Biacca (Lancia fulvia 1.3 s, Nettuno)

 

 

 

 

 446 totale visualizzazioni,  2 oggi