Il presidente parla del progetto ‘Basilicata 2019, un futuro senza barriere’ e annuncia una misura prevista dal governo regionale nella legge di stabilità 2016 per finanziare un piano straordinario di interventi.  

 Una giornata “lucana” per le persone con disabilità. E’ la proposta avanzata da Stefano Mele, il ragazzo di Calvello che è stato testimonial nella recente maratona di Telethon, al presidente del Consiglio regionale Piero Lacorazza, che lo ha ricevuto oggi a Potenza. Stefano, accompagnato dai familiari, dal sindaco di Calvello Antonio Gallicchio e dall’amico Mohamed, che collabora con lui per la realizzazione del “meteo anch’io democratico”, un video quotidiano satirico postato su facebook, non si è fermato alle formalità e agli auguri, e memore della recente esperienza in diretta tv sule reti Rai, ha raccontato al presidente del Consiglio regionale che le persone con disabilità chiedono i loro spazi, che vogliono lottare per la ricerca, e soprattutto che c’è un’Italia (e una Basilicata) della solidarietà che andrebbe valorizzata di più.

 

Lacorazza ha fatto sua la proposta di Stefano, assumendo l’impegno di portare in Consiglio regionale l’idea di una “due giorni”, da tenere all’inizio di dicembre (il 3 dicembre è la giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità) con iniziative promosse dall’Osservatorio previsto da una legge regionale da lui promossa con gli altri componenti dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea, che diventerà operativo a breve. “Proprio in questi giorni – ha detto Lacorazza, dal Dipartimento Politiche della Persona stanno partendo le lettere all’ufficio scolastico regionale, alle Asl, alle associazioni più rappresentative che dovranno designare i propri rappresentanti nell’organismo, che servirà per conoscere ogni aspetto della realtà e predisporre gli opportuni interventi”.

 

Lacorazza ha inoltre annunciato che, a seguito dell’istituzione dell’Osservatorio, il governo regionale ha previsto nella legge di stabilità 2016 che sarà discussa il 19 gennaio in Aula lo stanziamento di 3 milioni all’anno per tre anni per finanziare un piano straordinario di interventiperle politiche in favore delle persone con disabilità. “Si tratta di mettere a regime tutti i fondi – ha detto il presidente -, da quelli europei a quelli dell’ex bonus carburanti, ma si può anche approfittare della legge sull’art bonus, che permette ai privati pronti a scommettere sul turismo accessibile di ottenere una serie di benefici”.

 

Per costruire un futuro senza barriere occorrono innanzitutto buone politiche pubbliche – ha concluso Lacorazza – e non dobbiamo perdere il grande appuntamento di Matera, che riuscirà a giocare pienamente il ruolo di capitale europea della cultura per il 2019 se riusciremo a rendere più inclusivo il nostro territorio, a partire anche dalle strutture ricettive e dagli spazi per la pratica sportiva che devono essere aperti alla partecipazione delle persone con disabilità. Trasformare in proposte e progetti queste idee è l’impegno che dobbiamo assumere per ‘Basilicata 2019, un futuro senza barriere’”.

 

Ieri Lacorazza ha partecipato a Potenza ad un incontro conviviale nella casa dell’associazione “Zia Lisa”, associazione di famiglie a vantaggio delle persone con disabilità, sottolineando l’importante lavoro svolto dai volontari ed assicurando il sostegno del Consiglio regionale alle politiche per affermare concretamente i diritti delle persone con disabilità.

 397 totale visualizzazioni,  2 oggi