“Il valore aggiunto della donna si deve necessariamente coniugare con il valore aggiunto delle politiche attive di una Regione altrimenti una società non si tiene”   

“Occorre migliorare la qualità della presenza femminile nella partecipazione politica non in base al colore politico, ma creando un metodo democratico e meno ghettizzante delle quote rosa per esprimere la parità.”

Lo ha detto ieri il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, a margine dell’iniziativa “L’altra faccia di Penelope”, in occasione della giornata internazionale della donna, organizzata dalla pro-loco “Il portale di Pignola” e svoltasi nelle sale del Giubileo Hotel di Rifreddo.

“Ci sono esempi di donne affermatissime nel mondo delle istituzioni e che sono state protagoniste della vita democratica del nostro Paese. Penso a Nilde Jotti, a Livia Turco e anche a Rosy Bindi. Proviamo a uscire dai confini del discorso delle quote rosa e senza declinare elenchi di ruoli sessisti, ma costruiamo istituzioni paritarie che ripropongano il “modello famiglia” : occasioni foriere di sviluppo e catalizzatori di unità, di pace e di sinergie”.

“Sul fronte del lavoro – ha ricordato il presidente – tutta la programmazione regionale 2014-2020 ( così come avvenuto nei periodi 2000-2006 e 2007-2013) è improntata sulle start up al femminile e sugli spin off con priorità assoluta nell’utilizzo dei bandi europei.

È destinata, inoltre, una quota di partecipazione attraverso i bandi finalizzati all’imprenditoria e all’occupazione femminili con i voucher. Inoltre la misura imminente che sarà ulteriormente inserita nella programmazione regionale riguarda un apposito sostegno alla conciliazione tra vita familiare e vita lavorativa.

“Di qui a due mesi – ha continuato – ci sarà la pubblicazione di bandi riguardanti la medicina rosa, gli asili nido, l’assistenza e l’accompagnamento alle donne che vivono situazioni di disabilità e le misure per i disturbi specifici da apprendimento. Su tutto questo ventaglio di criticità e opportunità interveniamo come Regione. Occasioni come questa di stasera sono per me utili per illustrare la mia politica oltre a raccogliere stimoli, pensieri ed eventuali malumori. Il valore aggiunto della donna si deve necessariamente coniugare con il valore aggiunto delle politiche attive di una Regione altrimenti una società non si tiene e questa società per crescere deve partire dagli ultimi e dai penultimi per recuperare quel segmento di società che oggi non ce la fa”.

All’interrogativo sui bilanci regionali Pittella, ricordando la spending review dell’ultimo biennio di 66 mln di euro, si è espresso dicendo che “i bilanci regionali investono meno sulla spesa corrente e più sugli investimenti e sulle politiche attive sul lavoro come welfare e inclusione sociale cioè utilizzando i fondi europei e mettendo in campo, così, iniziative politico-amministrativa di virtuosismo politico”.

L’iniziativa de “Il portale” si è conclusa con la consegna del premio – realizzato dall’orafo Andrea Albano – da parte del Presidente Pittella a Valentina Critelli giovanissimo talento canoro di Potenza che ha vinto l’edizione 2015 di “Ti lascio una canzone” trasmissione Rai condotta da Antonella Clerici.

 459 totale visualizzazioni,  2 oggi