Anche a Potenza la protesta dei magistrati che hanno indossato la Toga con in mano una copia della Costituzione per simboleggiare l’attaccamento alla funzione giudiziaria alla Carta Costutuzionale e che hanno lascaito l’aula “Grippo” del Tribunale di Potenza,aula in cui si è sta svolta l’inaugurazione dell’anno giudiziario, quando ha preso la parola il dirigente generale degli affari penali del Ministero della Giustizia, Luigi Frunzio.

.Nella relazione di addio dopo i 50 anni di Toga il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’appello di Potenza, Vincenzo Tufano è stato molto duro soprattutto nei riguardi della stampa. Secondo Tufano il 2009 è stato l’anno dell’affermazione della «la cultura della giurisdizione su una situazione che aveva «additato all’Italia la regione come la terra del malaffare, tutto questo grazie anche a una porzione di giornalismo manifestamente tendenzioso che non cerca la verità». Il riferimento ovvio era all’inchiesta “Toghe lucane”.

 317 totale visualizzazioni,  2 oggi