Al via, dopo l’ufficializzazione, i lavori di valorizzazione scenografica del Ponte Musmeci, nella città di Potenza che avranno una durata di 60 giorni per un importo complessivo contrattuale di 100.000 euro. 

Illuminazione scenografica del Ponte con un sistema di alta tecnologia a Led, a risparmio energetico, e riduzione dei costi di manutenzione. Sono queste le caratteristiche distintive del Progetto, coordinato dall’Ufficio Turismo della Regione Basilicata e attuato dal Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza, che ne è proprietario e gestore.

 

“Il programma di illuminazione dinamica RGB che verrà utilizzato – spiega l’Ufficio Turismo della Regione – ha l’obiettivo principale di offrirne una percezione poetica ed emozionale, di garantire una corretta illuminazione del Ponte con un morbido flusso di luce che abbracci omogeneamente e gradualmente le superfici per esaltare l’armonia avvolgente delle forme, e permetterà di dare vita a illimitati effetti di illuminazione per gli eventi più diversi, grazie a una centralina di controllo che può gestire l’intensità e il colore dei proiettori che saranno inseriti nel pieno e totale rispetto dell’Opera con parere favorevole della Soprintendenza per i Beni Ambientali e per il Paesaggio. Inoltre è previsto l’inserimento – lungo la carreggiata superiore – di una Cartellonistica con immagini del Ponte permettendo così ai viaggiatori che lo attraversano di poterne apprezzare la Bellezza”.

“L’obiettivo principale del progetto – ha sottolineato il presidente della Regione Marcello Pittella, rispecchia il pensiero lungimirante e certamente universale di Sergio Musmeci e punta a far conoscere il valore incommensurabile di quella che è l’opera d’Arte contemporanea più importante della regione, per farne l’icona del risveglio culturale e del rilancio sociale ed economico, non solo di Potenza, ma dell’intera Basilicata. Pertanto, dopo questo primo intervento che è innanzitutto di sensibilizzazione culturale, sarà necessario predisporre progetti di manutenzione strutturale e di sistemazione delle aree di pertinenza con un intervento unitario di alta qualità”.

Il Ponte Musmeci, la Prima Opera di Architettura Contemporanea Italiana cui è stata riconosciuta la valenza di Bene Culturale, – sottolinea l’Ufficio Turismo – versa attualmente in uno stato di degrado e di trascuratezza con effetti negativi anche sulle grandissime potenzialità culturali e turistiche che questo intervento vuole evidenziare ‘illuminandone’ il suo grande Valore.

L’intervento rientra nell’ambito del Progetto Interregionale “Itinerari Turistici nei Borghi Storici” e del Programma Umanitario VVV: Vivi una Vita che Vale, coordinati da Tomangelo Cappelli dell’Ufficio Turismo Regionale, che puntano sulla conoscenza e promozione del Patrimonio Artistico e Culturale per farne il volano della crescita sociale ed economica e per trasmettere, attraverso l’Armonia dell’Arte, l’Armonia dei Comportamenti. E, in quest’ottica, il 21 marzo prossimo si terrà la Grande Festa della “Prima/Vera Rinascenza d’Amore: I Giovani abbracciano Ponte Musmeci” organizzato da Regione Basilicata, Città Edificante del Comune di Potenza e Ministero dell’Istruzione con una Passeggiata Emozionale da Ponte San Vito al Ponte Musmeci: tra Arte Natura Creatività Storia e Contemporaneità con Canti, Musiche, Saggi e Performance degli Allievi delle Scuole insieme per ‘Vivere una Vita che Vale’.

ValeSa

 396 totale visualizzazioni,  2 oggi