“Un credito d’imposta regionale per consentire di riconoscere un contributo/risarcimento/sostegno o un incentivo all’investimento, da distribuire nel tempo con un massimale all’anno, scalabile in funzione del fatturato 2018/2019, da decurtare dal monte tasse regionali/comunali che si versano nelle rispettive casse. Dopo la condivisione e l’accoglimento della proposta di ridurre o azzerare la TARI comunale alle imprese (di cui, dopo l’annuncio siamo in attesa di leggere il provvedimento) che sono state costrette alla chiusura, con l’impegno di rifondere le casse dei Comuni dell’importo equivalente, ho inviato una nota questa mattina al Presidente Bardi perché valuti attentamente la mia proposta di istituzione del credito d’imposta regionale per la Basilicata.

Il protrarsi del blocco per la maggior parte delle aziende anche lucane sino alla fine del mese di maggio impone, a mio avviso, al Governo Regionale della Basilicata la messa in campo di immediate misure di sostegno alle imprese, fondamentali per preparare le ripartenza e consentire di avere altri strumenti a disposizione che siano complementari e/o rafforzativi a quelli nazionali di cui attendiamo i dettagli nelle prossime ore.”

 399 totale visualizzazioni,  2 oggi