Questa mattina, presso la sede della Fondazione Matera Basilicata 2019 a Matera, il direttore Giovanni Padula, insieme ai progettisti Rita Orlando e Massimiliano Burgi, ha incontrato i giornalisti per illustrare le progettualità in corso.

In allegato la scheda di riepilogo dei progetti, di seguito le dichiarazioni del Direttore Padula:
«Il programma delle attività che presentiamo ha un retroterra di circa due anni che vale la pena ripercorrere sinteticamente. Con le nuove nomine di direzione e presidenza nell’agosto 2022, il resto dell’anno è stato dedicato all’elaborazione del nuovo statuto, che ha definito nuova durata e mission della Fondazione, riuscendo anche a realizzare il progetto Creative Communities e avviando il lavoro per l’importante acquisizione dell’opera di Tomás Saraceno. Nel 2023 la Fondazione ha lavorato sulla programmazione strategica, ridefinendo obiettivi e aree di attività: abbiamo lanciato un nuovo appuntamento di Creative Communities, inaugurato l’opera di Saraceno, avviato la riflessione sui temi ambientali e progettato una serie di iniziative che hanno preso corpo quest’anno; non appena ricevuto il finanziamento regionale in agosto è stato realizzato l’Avviso pubblico per l’erogazione di contributi per attività ed eventi culturali, nell’ambito dell’Accordo stipulato con la Regione Basilicata. Le risorse stanziate nel 2023 a favore della Fondazione, pari a 2,2 milioni di euro, sono state destinate in parte a questo avviso e in parte alle attività progettuali della Fondazione stessa, che vanno ora concretizzandosi nel 2024. Possiamo considerare il 2024 come l’anno di vero e proprio avvio del nuovo ciclo di programmazione di eventi e iniziative della Fondazione. Dopo la pausa elettorale, siamo ora in attesa dell’arrivo dei nuovi fondi, che speriamo possano consentirci di consolidare questo nuovo ciclo e di programmare le future attività con il necessario anticipo».

 4,406 totale visualizzazioni,  8 oggi