Incontro Ministri Barca e Profumo- Santarsiero: “Si apre nuova stagione, aree urbane e Sud tornano al centro agenda governo”“Incontro estremamente utile e di grande importanza per il quale occorre ringraziare i Ministri Barca e Profumo. Di grande portata e rilevanza è la posizione dei Ministri rispetto al ruolo delle città e al ruolo del Mezzogiorno.”

Così Vito Santarsiero, delegato Anci per le Politiche del Mezzogiorno e sindaco di Potenza che ha preso parte all’incontro di oggi a Palazzo Chigi con i Ministri per la Coesione Territoriale Prof. Fabrizio Barca per la Pubblica Istruzione Franceso Profumo.

“Si apre –ha aggiunto- una nuova stagione nella quale finalmente le aree urbane e il Sud vengono posti al centro dell’Agenda Governativa in un contesto di politiche per lo sviluppo complessivo del Paese. Il Sud non è il problema del Paese, ma una opportunità per il Paese, ogni azione a favore della crescita del Sud è azione a favore della crescita dell’intera nazione. Occorre –ha detto Santarsiero- sostenere i Comuni, la questione meridionale è essenzialmente questione urbana, rilanciare le politiche a favore delle aree urbane significa rilanciare politiche di inclusione sociale e di crescita economica.”

Santarsiero ha anche chiesto “di portare al 10% la soglia minima dei fondi FESR 2014-2020 a favore delle aree urbane e di riconoscere alle città le funzioni di autorità di gestione e sostenere da subito una grande iniziativa strategica nazionale finalizzata a implementare nelle città i contenuti di Smart Cities.”

Nel corso dell’incontro i Ministri hanno sostenuto la necessità di guardare alle esperienze positive maturate nel Sud nei vari settori per farle diventare patrimonio comune e punto di partenza per nuove politiche territoriali. Nel merito è stato ritenuto fondamentale il rilancio della Pianificazione Strategica Territoriale.

Proposta dai Ministri alcune priorità su cui operare da subito:scuola, sanità, mobilità, cultura e turismo, energia, ambiente, e-government e sostenuta l’importanza di favorire azioni a favore di zone franche di innovazione e dei distretti per attrarre investimenti e intelligenze.

Da parte dell’Anci verrà effettuata una ricognizione delle buone esperienze partite nel Mezzogiorno. Insediato un gruppo tecnico Governo-Anci per la coesione e l’innovazione che entro il mese di gennaio garantirà una prima piattaforma per l’avvio di bandi e progetti governativi per lo sviluppo dei territori.

Al termine dell’incontro c’è stato un focus sulle scuole nel corso del quale il Ministro Profumo ha evidenziato la necessità di interventi a sostegno dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale attraverso il sostegno economico della Cassa DDPP e di nuovi soggetti chiamati ad una missione finanziaria quali l’INPS e l’INAIL.

 346 totale visualizzazioni,  2 oggi