Con 11 voti favorevoli il Consiglio Comunale di Pisticci ha approvato l’assestamento del bilancio di previsione 2010. “La gestione del nostro bilancio – ha spiegato il Sindaco, Michele Leone – si chiude in modo molto positivo per il Comune,

in quanto stiamo attuando tutte le operazioni necessarie a rispettare il patto di stabilità e non abbiamo avuto la necessità di toccare le tasse, mantenendo intatta la capacità di migliorare i servizi”.

Il bilancio 2010, pertanto, prosegue nel solco della filosofia finanziaria di solidità intrapresa dall’Amministrazione Leone sin dal 2007. “Quando ci insediammo – ha aggiunto il Sindaco – avevamo un indice di indebitamento del 140% circa, avendo un bilancio di circa 12 milioni di euro e debiti, tra sorta capitale e sorta interessi, intorno al 16 milioni. In tre anni abbiamo abbattuto questo indice di 56 punti percentuale. Oggi, infatti, il nostro debito complessivo è di circa 10 milioni di euro.

Successivamente si è discusso della questione relativa all’ex villaggio turistico Club Med di marina di Pisticci. Per fare luce sugli sviluppi della vicenda, dopo che il Club Med ha deciso di non proseguire la sua esperienza gestionale a Pisticci, è intervenuto il dottor Carlo De Romedis, di Italia Turismo, società pubblica che detiene la proprietà del villaggio. De Romedis ha spiegato che la proprietà è in trattativa con due operatori, lo spagnolo Barcelò Hotels and Resorts e l’italiano Orovacanze, in prospettiva bisognerà impegnarsi a risolvere i problemi relativi alla foce del fiume.

Il Consiglio Comunale, con voto unanime, successivamente ha concesso un’area, nell’abitato di Marconia, alla Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova di Pisticci per la realizzazione di un luogo di culto.

Rinviati, infine, i punti relativi all’approvazione dello Statuto delle Comunità Locali, in attesa che venga definito a livello regionale il nuovo quadro emerso di recente circa la possibilità di non procedere alla loro istituzione, e quello riguardante l’estendimento della rete del gas-metano nelle contrade rurali, come indicato nella delibera consiliare n. 14/2009 con l’inclusione di Tinchi e concessione della proroga di un anno della convenzione in essere con la Basengas s.r.l.

 

 202 totale visualizzazioni,  2 oggi