Riconoscere gli incendi con un sistema satellitare, studiare in maniera specialistica le allergie alimentari, fare la spesa on line nei supermercati, produrre funghi da fondi di caffè: sono queste alcune delle dieci idee selezionate nell’ambito del Bando denominato N.I.D.I. (Nuove Idee D’impresa Innovative), ideato dalla Camera di Commercio di Potenza nell’ambito dell’Accordo Innovazione che coinvolge Università, Provincia di Potenza e diverse Associazioni di categoria allo scopo di sostenere ricerca e innovazione tecnologica. 18 i gruppi di giovani che hanno presentato proposte ad elevato contenuto di conoscenza, esaminate dal Comitato Tecnico Scientifico – composto dai partner dell’Accordo Innovazione – che ha selezionato le 10 più meritevoli di attenzione.

Ora i proponenti affronteranno un percorso formativo allo scopo di produrre un vero e proprio piano di impresa, sulla base del quale saranno premiati 5 gruppi ai quali la Camera di Commercio finanzierà l’acquisizione di servizi e consulenze per perfezionare il progetto, attraverso la concessione di voucher di 10.000 euro ciascuno, con possibilità di un ulteriore incremento di 2.000 euro per coloro che avvieranno concretamente l’azienda.Questi i nominativi dei capofila dei gruppi proponenti con le rispettive idee imprenditoriali: Raffaella Cracovio, personal assistance alla guida turistica; Anna Rita Marchionna, riciclaggio dei fondi di caffè per la produzione di funghi, bioprodotti e composti; Maurizio Argoneto, gestione di servizi sanitari da remoto; Gaetano Labriola, monitoraggio dei sistemi produttivi nel comparto lattiero-caseario: automazione, controllo e recupero dei sottoprodotti di lavorazione; Marco Faggella, consulenza per lo sviluppo, implementazione e diffusione di tecnologie di mitigazione del rischio sismico e per la salvaguardia del patrimonio artistico-architettonico; Valentina Condelli, struttura polifunzionale per allergie alimentari; Giovanni Petrosillo, gestione dei RAEE e di materiali legnosi; Alessio Larotonda, sistema di e-commerce rivolto a supermercati per un servizio di spesa ondine; Mariapia Faruolo, riconoscimento incendi con tecniche satellitari; Gabriella Siesto, starter per produzione di alimenti e bevande fermentate tipiche del territorio.

 353 totale visualizzazioni,  2 oggi