Inquietanti tentativi di intimidazione ai danni di imprenditori del Potentino operanti nel settore dell’edilizia (minacce con proiettili e corone funebri recapitate direttamente ai titolari delle aziende)  

 vi invio di seguito una dichiarazione di don Marcello Cozzi della segreteria nazionale di Libera e presidente della fondazione antiusura “Interesse Uomo”.

“Si fanno forti del silenzio e della paura. E non ci sono altre vie d’uscita se non la denuncia. Troppi episodi intimidatori per non pensare alla mano criminale di chi vuole costringere la città a convivere con logiche mafiose che non ci appartengono. E allora noi dobbiamo denunciarli perché capiscano che sono loro che non ci appartengono”.

 172 totale visualizzazioni,  2 oggi