La Segreteria Fials Matera ha inviato oggi alla Asm una nota per segnalare le seguenti criticità:

Al Direttore Generale
Al Direttore Sanitario
Alla Task Force
Al Dirigente delle Professioni Sanitarie
Asm
Sede

OGGETTO: ASSEGNAZIONE PERSONALE 4 NUCLEI SPECIALI COVID19 MATERA,
TRICARICO, TINCHI, STIGLIANO DELIBERA N° 314 DEL 26 MARZO 2020

Spett.le Asm

con la delibera in oggetto, codesta Azienda  istituisce n °4 nuclei operativi per Emergenza covid19; il personale sanitario facente parte sarà composto da medici ed infermieri.

DIVERSI DIPENDENTI SOPRATTUTTO DI TRICARICO (ZONA ASSAI ROSSA) E STIGLIANO CI SEGNALANO CHE LE MODALITÀ DI SELEZIONE E RECLUTAMENTO DEL
PERSONALE NON SONO CHIARE E SOPRATTUTTO NON SONO CHIARE LE ATTIVITÀ CHE QUESTI OPERATORI ANDRANNO A SVOLGERE.

Non si comprende, anzitutto, se queste attività per quanto riguarda gli infermieri consisteranno esclusivamente in pre triage telefonico o se dovranno recarsi insieme al medico presso le abitazioni dei cittadini.

Ci viene segnalato inoltre, con altissima preoccupazione, che gli stessi dopo essere stati adibiti per attività dove vi è alto rischio contagio da covid19 saranno utilizzati in rotazione anche per compiti di reparto di degenza presso i presidi di provenienza (lungo degenza Tricarico e Stigliano).

Facciamo presente all’Azienda che QUESTE SCELTE, OVE REALMENTE ATTUATE, SAREBBERO ASSOLUTAMENTE VIETATE, perché il personale adoperato per
Emergenza covid19 in unità operative o sul territorio non può essere riutilizzato anche per le attività di routine e assistenza a pazienti no covid.

Il rischio concreto è GRAVISSIMO, la PROLIFERAZIONE DEL CONTAGIO.

Inoltre, evidenziamo che nel documento sulle _”Misure collettive di protezione e misure di protezione individuali per il rischio biologico da corona virus Sars Cov-2- Covid”,_ l’Azienda stessa dispone di ridurre il più possibile  il numero di operatori esposti a rischio.

La nostra sigla sindacale suggerisce di utilizzare personale mirato, adeguatamente formato e protetto.

Sarebbe stato ragionevole – misura che FIALS richiede – far scorrere graduatorie esistenti  – esattamente come sta accadendo in altre regioni italiane e limitrofe alla nostra, Puglia compresa – e assumere nuovi infermieri ed altre figure sanitarie sul territorio che anche dopo emergenza Coronavirus ci aiuterebbero a colmare la grave carenza di risorse umane che il SSR ed il territorio vivono e si accingeranno ancor di più a vivere in un prossimo, immediato futuro.

DIFFIDIAMO l’AZIENDA A NON ATTUARE QUESTO TIPO DI SOLUZIONI per le criticità, anche intuibili, che esse cosi gravemente rischiano di determinare.

VORREMMO EVITARE DI SEGNALARE ANCORA ANOMALIE, DISFUNZIONI SUL PIANO ORGANIZZATIVO, ASSENZA DI CONSIDERAZIONE DELL’ASM SUL PIANO DEL DIALOGO
SINDACALE ANCOR PIÙ DOVEROSO IN QUESTO MOMENTO DI CRISI CHE SI SUPERA CON LA SINERGIA DI TUTTE LE FORSE COINVOLTE.

ATTENDIAMO URGENTISSIMO RISCONTRO, ribadendo anche la richiesta di una doverosa indennità di rischio a favore di quegli operatori che
dovessero risultare effettivamente esposti a rischio di maggiore contagio covid.

Cordiali saluti

Il Segretario Fials Matera
Giovanni Sciannarella

Il Segretario Aziendale Fials
Marco Bigherati

 743 totale visualizzazioni,  2 oggi