Il 3 giugno riapre le sue porte il Parco Natatorio di Viggiano, una struttura giovane e d’avanguardia, dotata sia di piscina che di palestra.
Al momento è uno tra gli unici impianti in tutta la regione a riprendere le proprie attività e darà l’accesso a tutte le squadre agonistiche lucane che in questi mesi non
hanno potuto praticare l’attività sportiva.

Saranno infatti anche i giovani del capoluogo a spostarsi su Viggiano per riprendere gli allenamenti, oltre ad altre società lucane.
L’impianto, dotato di grandi spazi interni, permetterà la ripresa dell’attività non solo per gli agonisti ma anche per gli amanti del nuoto, sarà attiva infatti, la scuola nuoto
dai bambini agli adulti e l’attività di fitness in acqua.
Il presidente della fin, Roberto Urgesi, non ha fatto fatica a trovare la disponibilità dell’impianto di Viggiano per permettere a tutte le squadre affiliate la ripresa del nuoto.

Il tutto, grazie alla collaborazione del sindaco di Viggiano, Amedeo Cicala e di Vito Romaniello, amministratore della società in house di Viggiano, entrambe
persone attente alle esigenze dei cittadini e con a cuore l’attività sportiva.
L’impianto è stato adattato alle nuove norme anti-covid, tra la sicurezza e l’igiene nonché sanificato e pronto per la sua ripresa ad accogliere il pubblico con la
massima attenzione alla sicurezza.
La Hydrosport, società che gestisce l’impianto, si ritiene soddisfatta ed orgogliosa per la ripresa in questo momento difficile, lieta di poter gratificare i propri utenti per
una ripresa sia fisica che mentale.

 339 totale visualizzazioni,  2 oggi