melfi_castello_1c

melfi_castello_1c

Coltivazione dei castagneti, lotta ai patogeni e valorizzazione del settore. Sono alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso di un convegno previsto per mercoledì 4 dicembre, a partire dalle 9.30, nella sala consiliare del Comune di Melfi (PZ).

L’incontro, che rientra nel progetto #GO_InnForestGO, i Gruppi Operativi della Misura 16.1 del PSR 2014-20 della Regione Basilicata, prenderà in considerazione gli aspetti che regolano la coltura del castagno dal punto di vista normativo, progettuale e scientifico. Una coltivazione, quella del castagno, che in Basilicata si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 2.000 ettari di proprietà pubblica e privata, di cui i due terzi governati a ceduo.

Dopo l’evento che si svolse nell’Azienda agricola Sperimentale dell’ALSIA “Incoronata” di Melfi, nel quale fu sottolineato il valore delle innovazioni tecnologiche nella risoluzione di problemi tecnici ed organizzativi del comparto, con il successivo apporto dei tecnici di un’altra Azienda agricola sperimentale dell’ALSIA, quella di Nemoli, si è collaborato con i partner del progetto #GO_InnForestGO a definire i programmi di divulgazione e condivisione, nel settore forestale, di innovazioni già mature.

La giornata si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco di Melfi e dei rappresentanti del GAL Vulture, del direttore dell’ALSIA Aniello Crescenzi, dell’Associazione Castanicoltori del Vulture e del presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali di Potenza. Nel corso dell’iniziativa, esperti provenienti dal Dipartimento di Scienze agrarie e Forestali dell’Università di Torino, dall’Istituto per la Bioeconomia del CNR, dai Dipartimenti di Politiche agricole, Pianificazione e legislazione forestale della Regione Basilicata e dall’Università di Basilicata, si confronteranno su alcuni dei temi attuali che riguardano un comparto in difficoltà in questo momento, anche per le fluttuazioni del mercato. Modererà gli interventi Severino Romano, dell’Università degli Studi della Basilicata, Responsabile scientifico del Progetto #GO_InnForestGO.

L’appuntamento è valido anche per il rilascio di crediti formativi per iscritti all’Ordine dei dottori agronomi e forestali.