“Sicuramente le fasce più deboli sono quelle che patiscono maggiormente, ma dobbiamo tutti avere fiducia, speranza e soprattutto bisogna agire, rimboccarsi le maniche per uscire al più presto da questa crisi”. Lo ha detto il Direttore della  Filiale di Potenza della Banca d’Italia,  Francesco Occhinegro nella conferenza stampa di presentazione del rapporto annuale sull’economia della Basilicata nell’anno 2008.

L’industria è in calo, il commercio risente della stagnazione delle vendite. La generale crisi dei consumi e il conseguente calo dei volumi d’affari, sono particolarmente intensi ed hanno prodotto effetti negativi oltre che al commercio al dettaglio, anche alla grande distribuzione organizzata, finora in grado di accrescere/mantenere i propri livelli di fatturato. Le difficoltà dell’attuale quadro economico hanno determinato una forte impennata della disoccupazione quasi interamente ascrivibile a processi di espulsione di manodopera dal sistema produttivo. I comparti del turismo, delle costruzioni e dell’agricoltura, sono quelli  che registrano una modesta o media crescita. Per tutti i settori economici è necessario mettersi al passo col resto del paese. E’ questa l’analisi che emerge dalla pubblicazione annuale della Banca d’Italia sull’economia della Basilicata nel 2008, presentata oggi a Potenza. Il direttore della Filiale del capoluogo lucano,  Francesco Occhinegro, nonostante la difficoltà della situazione economica attuale, invita comunque alla fiducia e all’azione perché, sostiene, per superare la crisi è necessario rimboccarsi le maniche. Il direttore ha anche anticipato il trasferimento a Potenza di nuovi funzionari, nell’ottica del  riassetto razionale del territorio, messo in atto a livello nazionale dalla Banca d’Italia, per rinforzare la filiale di Potenza a livello quantitativo e qualitativo.

giovanna colangelo 

 443 totale visualizzazioni,  2 oggi