Al Fortunato Ciak si gira

Il G. Fortunato si è trasformato nei giorni scorsi in un vero e proprio set cinematografico, fatto di luci, telecamere, brusio degli operatoriimprovvisamente interrotti dal più classico dei “ciak si gira.

Protagonisti? loro, gli studenti, impegnati nel dar vita ad un cortometraggio sul bullismo e il cyberbullismo, sapientemente diretti da professionisti del settore chiamati a dar forma, attraverso un prodotto audiovisivo, alle tematiche tanto care al nostro Istituto, che ci vede da anni impegnati nel contrasto ad ogni forma di prevaricazionee intimidazione.

L’esperienza, senza dubbio meritoria per i contenuti etici e sociali che si propone di veicolare, ha fatto registrate l’entusiasmo di tutti i partecipanti, coinvolgendoli sia da un punto di vista emozionale che formativo.

Il cortometraggio rappresenta una parte di un più ampio progetto finalizzato a creare momenti di riflessione, confronto, condivisione e aumentare la competenza emotiva di ciascuno.

Sotto lo sguardo bellissimo e un po’ austero del monte Vulture… al G. Fortunato, nuovi protagonisti crescono.

 

 1,746 totale visualizzazioni,  2 oggi