Promozione degli oli vincitori del Premio Regionale Olivarum XIX edizione a Olio Capitale e Cultural

Presenza nazionale nelle fiere di settore, pubblicità a mezzo stampa, incontri, assaggi e degustazioni dedicate agli oli lucani di eccellenza vincitori della XIX edizione del Premio Regionale Olivarum. Continuano le attività di marketing e promozione della Direzione Generale Politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Basilicata a favore del comparto olivicolo.

Doppio appuntamento nel weekend dal 10 al 13 marzo 2023 con partecipazione gratuita per le imprese produttrici degli oli vincitori. Prima tappa, Olio Capitale, a Trieste, con presenza collettiva nello stand della Regione Basilicata allestito nel Padiglione di Città dell’Olio per l’esposizione e la promozione dei tre oli lucani sul podio, tra cui Agricola Ciciddo di Villa Angela di Matera; Oleificio Trisaia di Laguardia Giuliana Maria di Rotondella, Frantoio Oleario Alamprese Sas di Venosa. Insieme a loro anche gli oli che hanno ottenuto la menzione speciale: Antico frantoio Di Perna di Campomaggiore per Prodotto di Montagna; Azienda agricola Marvulli Vincenzo di Matera per Biologico, Azienda Agricola Carriero Filomena di Montescaglioso per monovarietale; Frantoio Oleario F.lli Pace Srl di Pietragalla per IGP Olio Lucano e Frantoiani del Vulture di Venosa per la menzione Vulture DOP.

“Siamo onorati – dichiara il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi e assessore ad interim al ramo – di poter affiancare e sostenere le imprese lucane vincitrici del Premio Regionale Olivarum. Il supporto e lo sforzo di marketing per gli operatori del settore si fa sempre più concreto e incisivo. In questo modo vogliamo accrescere il loro posizionamento e il riconoscimento delle produzioni certificate di qualità, insieme agli oli evo monovarietali, agli oli provenienti dall’agricoltura biologica e ai Prodotti di Montagna, oltre che gli oli a marchio DOP e IGP. Con la loro presenza nelle fiere di settore – conclude Bardi, ci auguriamo che siano favorite le loro relazioni commerciali con i buyer nazionali e internazionali e con il pubblico dei consumatori per stimolarli ad accrescere i volumi di produzione e vendita”.

Austria, Germania, Ungheria, Germania, Olanda, Estonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Giappone, Olanda, Belgio, Austria, Serbia sono i paesi di provenienza dei buyer esteri presenti ad Olio Capitale, dove è prevista la presenza di più di 100 etichette di oli extra vergine di qualità superiore, insieme a laboratori, sessioni di degustazione e approfondimenti legati al consumo dell’olio evo per la salute e il benessere.

Per la promozione degli oli lucani di eccellenza, in programma,  venerdì 10 marzo, dalle 17.00 alle 18.00 un talk di approfondimento dedicato all’evoluzione dell’olio lucano e alla storia del Premio Regionale Olivarum, moderato dal giornalista Simone Marcucci, al quale prenderanno parte Michele Sonnessa, Presidente nazionale Associazione Città dell’Olio, Stefania D’Alessandro, capo panel della Regione Basilicata ed Emilia Piemontese, dirigente generale Politiche agricole della Regione Basilicata, con la testimonianza delle prime tre imprese vincitrici. Sabato, 11 marzo alle 13.00, seguirà un laboratorio di assaggio condotto da Stefania D’Alessandro con gli oli vincitori della XIX edizione del Premio Regionale Olivarum. In contemporanea, a Matera, alle 11 di sabato 11 marzo, appuntamento al Cultural, festival dedicato alla promozione della cultura alimentare italiana, con oil testing degli oli lucani di eccellenza e incontro di presentazione dedicato agli oli premiati lunedì, 13 marzo a cui prenderanno parte i funzionari regionali, Michele Brucoli e Michele Lamacchia, insieme ad Emilia Piemontese, dirigente generale politiche agricole.
Prossimo appuntamento per le imprese vincitrici del Premio Olivarum 2023, Sol&Agrifood, il più importante salone dedicato all’olio extravergine di oliva, a Verona dal 2 al 5 aprile 2023.

 1,202 totale visualizzazioni,  2 oggi