“Mi piace rivolgermi direttamente alle cittadine e ai cittadini della comunità di Melfi, per raccontare cosa questa Giunta Regionale ha fatto negli ultimi anni per la loro comunità. Diversamente dal passato, la nostra azione è concretamente orientata al potenziamento delle diverse strutture del territorio”. Lo scrive in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Basilicata, Rocco Leone.

“Penso all’ampliamento delle aree di Pronto Soccorso con la realizzazione di aree contumaciali e di due box di biocontenimento, utili anche per eventuali future analoghe necessità di natura infettiva. Abbiamo attivato – spiega Leone – la piattaforma aziendale e la postazione presso il presidio di Melfi dedicata ai tamponi, consentendo l’identificazione di n. 260 positivi a fronte di ben 3.345 tamponi effettuati: un tracciamento che ha evitato l’applicazione di possibili misure più restrittive per il Comune di Melfi”.

“Nonostante il particolare  momento storico caratterizzato dalla scarsa disponibilità di finanziamenti- continua – il presidio di Melfi è stato dotato di apparecchi per ossigenoterapia ad alti flussi/roitametri completo di umidificatore, per  massaggio  cardiaco, per elettrocardiografa, per termoregolazione del paziente, per videolaringoscopia per intubazioni difficili e tre monitor multiparametrici, nonché di una colonna endoscopica  la cui gara per l’acquisizione è ad oggi in fase conclusiva”.

“Abbiamo puntato – insiste l’Assessore alla Sanità della regione Basilicata – su innumerevoli attrezzature e tecnologie, quali la colonna di videoendoscopia digestiva e n. 3 gastroscopi per l’endoscopia digestiva, l’ecotomografo e il telecomandato digitale per la radiologia, un corposo allestimento di attrezzature per la sala operatoria, per un totale di € 889.000,00, nonché candidate al finanziamento del nuovo ADP ulteriori attrezzature funzionali all’efficientamento dei Servizi di Anestesia e Rianimazione, Chirurgia, Endoscopia digestiva, Otorinolaringoiatria, Radiologia, Medicina e Pneumologia, Ostetricia e Ginecologia, Pediatria e Pronto Soccorso, per ulteriori € 974.500,00. Abbiamo investito sul rafforzamento del personale procedendo, dalla data del 1 settembre 2020 ad oggi, all’assegnazione – anche attraverso mutamento di sede – e all’assunzione dedicata presso le UU.OO. di Cardiologia, Ginecologia, Pediatria, Pronto Soccorso ed Area Medica di n. 8 Dirigenti Medici, di cui due di imminente avvio,  al fine di affrontare adeguatamente le datate criticità rinvenute in seno alle stesse, provvedendo altresì alla riattivazione di rapporti convenzionali a lungo rimasti inerti”.

“Sono stati assunti ed assegnati  al presidio di Melfi, presso diverse UU.OO., n. 14 tra Collaboratori Sanitari Infermieri, Fisioterapisti, Tecnici di laboratorio e Ostetriche, nonché  n. 5 OSS. E nel nuovo piano dei fabbisogni sono state previste altre  risorse da assumere e destinare al presidio di Melfi a mezzo di concorsi unici in fase di imminente espletamento. Inoltre sono state riattivate le attività di otorinolaringoiatria, da tempo bloccate, ed è stato avviato l’ambulatorio di neurochirurgia, che ha rilevato un impatto positivo tale da prevedere ulteriori date a seguito dell’esaurimento in breve tempo di quelle originariamente programmate. E’ stata, altresì, garantito il rilancio della Cardiologia con l’attivazione della Direzione della relativa Struttura Complessa. Infine, nell’ambito della programmazione degli interventi di adeguamento sismico, è stata candidata la realizzazione di un nuovo padiglione per  l’importo di € 10.580.000,00”, conclude Leone.

 1,070 totale visualizzazioni,  2 oggi