Il 5 giugno 2024, i Carabinieri della Legione “Basilicata” celebrano il 210° annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.
La solenne ricorrenza avrà luogo in Potenza, alle ore 18:00, all’interno della storica cornice della “Caserma Lucania”, nel rione Santa Maria, preceduta dalla deposizione di una corona in memoria di tutti i caduti dell’Arma.
La cerimonia, presieduta dal Comandante della Legione Carabinieri “Basilicata”, Generale di Brigata Giancarlo Scafuri, vedrà la partecipazione delle Autorità civili, militari e religiose, rappresentanze delle diverse Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionali Forestali, Associazioni Combattentistiche e d’Arma, dei familiari dei Caduti, delle Vittime del dovere, dei Gonfaloni dei Comuni Decorati, dei Sindaci della provincia di Potenza, delle scolaresche e dei cittadini di Potenza.
Nel corso della celebrazione sarà data lettura dei messaggi augurali del Presidente della Repubblica e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Teo LUZI.
Il Generale Scafuri, ha tracciato un consuntivo dell’attività svolta dai Carabinieri in Lucania, nell’ultimo anno.
In particolare, i Reparti che insistono nel territorio della regione hanno tratto in arresto 421 persone, deferito in stato di libertà 3656 persone e sequestrato circa 39 kg di stupefacenti.
In materia di violenza di genere, 52 persone sono state tratte in arresto e 248 deferite a piede libero. Sono stati eseguiti 132 interventi per maltrattamenti in famiglia, 19 per violenza sessuale e 80 per atti persecutori. I Carabinieri hanno notificato 30 fogli di via obbligatorio, richiesto 106 avvisi orali e sottoposto 6 persone alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.
Sono stati inoltre, eseguiti 72 accertamenti patrimoniali con deferimento di 15 persone.
Particolarmente incisiva è stata l’attività di controllo alla circolazione stradale, che ha permesso di eseguire verifiche su 186.407 veicoli, 236.045 persone e 172.855 documenti di circolazione, che ha consentito di elevare 10.642 contravvenzioni per un importo di 2.990.985,48 euro.
Nel complessivo sono state 63.084 le richieste pervenute alle centrali operative tramite il 112.

Nei primi 5 mesi dell’anno 2024, i Reparti che insistono nel territorio della regione hanno tratto in arresto 146 persone e deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 1.403 persone. Sequestrati circa 3,5 kg di stupefacenti, per un valore di oltre 86.000 euro.
In tema di violenza di genere, 30 le persone tratte in arresto e 161 deferite a piede libero. Sono stati effettuati 129 interventi per maltrattamenti in famiglia, 3 per violenza sessuale e 64 per atti persecutori. I Carabinieri hanno notificato 11 fogli di via obbligatorio, richiesto 52 avvisi orali e sottoposto 2 persone alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.
Sono stati eseguiti 58 accertamenti patrimoniali con il deferimento di 34 persone. L’attività di controllo alla circolazione stradale ha permesso di eseguire verifiche su 75.822 veicoli, 95.375 persone e 71.777 documenti di circolazione, che ha consentito di elevare 2.887 contravvenzioni per un importo di 917.131,18 euro. Inoltre sono state 18.411 le richieste pervenute alle centrali operative tramite il 112.

L’Arma garantisce quotidiana vicinanza e solidarietà alla popolazione attraverso il personale delle Stazioni Carabinieri, vero presidio di legalità e saldo punto di riferimento per le piccole e numerose comunità lucane, fornendo costante assistenza e supporto, con l’efficace ausilio dei Reparti di Specialità che, con le rispettive peculiarità, potenziano la capacità istituzionale.
Al riguardo, si rappresentano i dati delle attività compiute dai Reparti di Specialità nell’ultimo anno:
− i Carabinieri del Comparto Forestale, impegnati nei settori tipici in tema di tutela dell’ambiente e del paesaggio, del territorio, delle acque nonché nel campo della sicurezza e dei settori agroalimentari, hanno conseguito i seguenti risultati: 390 persone denunciate in stato di libertà, 1.200 illeciti amministrativi accertati, 58.000 i controlli eseguiti, 92 i beni caduti in sequestro.
Nei primi 5 mesi dell’anno 2024, sono registrati: 280 persone denunciate, 813 illeciti amministrativi, 21.245 controlli e 45 sequestri di beni.
– I Carabinieri del Reparto Biodiversità sono particolarmente dedicati alle attività di educazione ambientale tenute presso i plessi scolastici e le seguenti Riserve Statali direttamente gestite:
– Riserva Naturale Antropologica “I Pisconi” in agro di Filiano;
– Riserva Naturale Antropologica “Coste Castello” in agro di Avigliano;
– Riserva Naturale Antropologica “Agromonte Spacciaboschi” in agro di Filiano;
– Riserva Naturale Orientata “Grotticelle” in agro di Rionero in Vulture;
– Riserva Naturale Orientata “Rubbio” in agro di Francavilla in Sinni;
– Riserva Naturale Antropologica “Monte Croccia” in agro di Accettura.
Di particolare importanza è la gestione del Centro di Selezione Equestre “Monticchio”, ubicato nella frazione di Sant’Andrea di Atella, che si estende per complessivi 272 ettari di superficie. Qui vengono selezionati per la riproduzione cavalli di razza Anglo-Araba e Sella Italiana.

− i Carabinieri dei Nuclei Operativo Ecologico di Potenza, nell’azione di contrasto contro i reati ambientali hanno deferito 48 persone ed eseguito numerosi sequestri per un valore complessivo di circa 2.300.000 euro.
Nei primi 5 mesi dell’anno 2024 segue un trend positivo con beni sequestrati per un valore di circa 1.000.000 di euro e 6 persone denunciate;
− i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Potenza, nell’ambito delle attività di settore, condotte in pregiudizio delle strutture socio- assistenziali del territorio (case di riposo per anziani – RSA, ecc.) hanno rilevato l’illecito svolgimento della professione di ben 60 O.S.S. operanti in 9 strutture e la conseguente applicazione di 4 misure interdittive e 73 perquisizioni domiciliari e di strutture per anziani ed il sequestro di numerosa documentazione probante l’illecita attività perpetrata.
Nei primi cinque mesi dell’anno 2024 sono registrate 405 ispezioni (di cui 194 presso Strutture Sanitarie e 4 presso strutture assistenziali per anziani), eseguiti 30 sequestri (penali/amministrativi) per un valore di 1.029.440 euro, 26 sono le persone denunciate e 67 le sanzioni amministrative per un valore di 109.880 euro;
− i Carabinieri dei Nuclei Ispettorato del Lavoro di Potenza e Matera, nel settore di specifica competenza hanno ispezionato complessivamente 461 aziende (del settore edile, agricolo, terziario, commercio e dell’industria) elevando sanzioni amministrative per € 279.900,00 ed € 799.133,00 per sanzioni penali. Sono state eseguite n. 222 ispezioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro da cui sono scaturiti 6 provvedimenti di sospensione attività e 2 sequestri preventivi; inoltre sono stati controllati 1689 lavoratori accertando la presenza di 27 in nero e 126 posizioni irregolari con contestuale sospensione di 7 attività imprenditoriali. 10 le persone tratte in arresto e 74 denunciate.
Nei primi cinque mesi dell’anno 2024 sono state ispezionate 251 aziende, tra le quali 110 nel settore edile, 49 nel settore agricolo, 30 nel settore terziario, 39 nel settore commercio, 12 nel settore industria, elevando sanzioni amministrative per € 166.708,00 ed € 523.571,00 per sanzioni penali; sono state eseguite altresì n. 214 ispezioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro operando n. 7 provvedimenti di sospensione di attività imprenditoriali e 2 sequestri preventivi di cantiere edile; i lavoratori controllati sono stati 867 di cui 14 in nero e 47 con posizioni irregolari. Sono state denunciate, nel complesso, n. 37 persone.

Oltre quanto premesso, anche nell’ultimo anno, sono state condotte specifiche iniziative di sostegno rivolte alle cc.dd. “fasce deboli”.
In particolare, è stata condotta una capillare campagna di sensibilizzazione in favore degli anziani promuovendo, in tutti i luoghi di aggregazione, una serie di incontri tesi a prevenire i sempre più frequenti fenomeni di truffa.
Sono state condotte nei loro confronti anche numerose attività formative per favorirne la digitalizzazione, così fornendo un indispensabile contributo alla prevenzione dai rischi di truffe dal web.
Con riferimento ai più giovani invece, nell’ambito della formazione della “Cultura della Legalità”, sono stati condotti numerosi incontri formativi per affrontare le tematiche del bullismo, dei rischi derivanti dall’uso delle droghe e dall’incauto utilizzo della rete informatica, che hanno coinvolto 115 istituti scolastici regionali con una platea di 8592 studenti, cui sono seguite 3 visite guidate ai Reparti dell’Arma che hanno coinvolto 210 studenti.

Durante la cerimonia saranno premiati alcuni militari che si sono particolarmente distinti in importanti operazioni di servizio a tutela della collettività e del bene comune.

Il Comandante della Legione Basilicata, nella sua allocuzione, ricorderà il sacrificio dei martiri di Fiesole di cui ricorre l’80° anniversario e dei carabinieri lucani caduti nell’adempimento del dovere.

 1,126 totale visualizzazioni,  8 oggi