Il 28 febbraio scorso, i carabinieri della Stazione di Montescaglioso, durante l’espletamento di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un materano di 46 anni, ritenuto responsabile di più violazioni delle prescrizioni impostegli quale sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Matera.

L’uomo, dal mese di gennaio di quest’anno, era stato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in Matera, oltre al divieto di condurre autoveicoli, attuato mediante la revoca della patente di guida.

Ciò nonostante, la mattina di lunedì scorso, i carabinieri di Montescaglioso, impegnati in un servizio di perlustrazione del territorio, hanno notato e riconosciuto l’uomo alla guida della propria autovettura mentre si aggirava nel centro del paese. Il soggetto, alla vista dei militari, resosi conto di esser stato scoperto, ha parcheggiato frettolosamente il veicolo e si è dato a precipitosa fuga a piedi. Il tentativo di far perdere le proprie tracce, però, è stato reso vano dal Comandante della Stazione Carabinieri il quale, dopo un breve inseguimento nei viottoli del centro storico, ha bloccato l’uomo e lo ha tratto in arresto.

Nella giornata del 1 marzo il GIP del Tribunale di Matera ha convalidato l’arresto disponendo per il 46enne la misura cautelare degli arresti domiciliari.

L’attività di polizia giudiziaria condotta dai Carabinieri di Montescaglioso testimonia la grande attenzione rivolta dall’Arma al contrasto di tali violazioni, rendendo vani anche i tentativi di eludere i controlli recandosi in luoghi diversi da quello di residenza.

 646 totale visualizzazioni,  2 oggi