L’Amministrazione comunale di Marsicovetere ha deliberato – nel corso dell’assise della Giunta avvenuta nella giornata di ieri – la concessione di un assegno di natalità per le famiglie interessate da una nuova nascita o adozione. É la prima volta che un’amministrazione della cittadina adotta politiche di incentivo alla natalità. Si tratta di un ulteriore passo in avanti rispetto al trend positivo dei nuovi nascituri, registrato già nel 2020. Dai dati riportati dall’ultimo Censimento permanente della popolazione lucana effettuato dall’Istat, il comune di Marsicovetere risulta essere infatti il paese con un indice di natalità superiore agli altri comuni della Basilicata, registrando solo per l’anno scorso ben 96 nuovi nati.

Il trend di Marsicovetere, in base ai dati riportati, risulta essere decisamente in controtendenza rispetto al resto della Basilicata, che registra un indice di anzianità più alto. Quello dell’invecchiamento della popolazione è un problema annoso che non riguarda soltanto la regione Basilicata, ma l’intero Paese. La questione si è aggravata a causa dalle incertezze sociali ed economiche generate dalla pandemia. Come riportato nel primo resoconto della natalità nel corrente anno effettuata da Istat– si è registrata infatti nei primi mesi del 2021 una straordinaria caduta della frequenza di nascite che è scesa sotto la soglia simbolica delle mille unità giornaliere: la media è di 992 nati al giorno, a fronte dei 1.159 di gennaio 2020. Si tratta di una decrescita che, se valutata in termini assoluti, è stata sette volte più grande di quella registrata a gennaio 2020, allorché si ebbero 729 nati in meno rispetto allo stesso mese del 2019, mentre in termini relativi giunge a configurare una variazione negativa a due cifre (-14,3%), superiore di oltre dodici punti percentuali a quella corrispondente nel 2020.

Con il nuovo provvedimento adottato dall’Amministrazione comunale di Marsicovetere ciascuna famiglia o genitore potrà vedersi riconosciuto un contributo di 1.000,00 euro per ogni nascituro o figlio adottato, a partire da gennaio 2021. La conditio sine qua non perché il bonus possa essere richiesto è la residenza e il domicilio di entrambi i genitori nella cittadina di Marsicovetere. La stessa clausola vale anche nel caso di una ragazza madre o ragazzo padre. La residenza è da intendersi non solo anagrafica, ma anche civilistica, cioè il luogo in cui la persona che ne fa richiesta ha l’abituale dimora.

Ciascuna famiglia o genitore potrà farne richiesta compilando l’apposito modulo, che andrà consegnato presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Marsicovetere o potrà essere inviato tramite un indirizzo di posta certificata a comune.marsicovetere@cert.ruparbasilicata.it, entro 60 giorni dalla data di nascita o di adozione. Coloro i quali sono nati dal primo gennaio 2021, potranno procedere alla richiesta del contributo entro 60 giorni dall’adozione del provvedimento.

<<Marsicovetere è una cittadina con grandi potenzialità ed i provvedimenti che stiamo adottando con la mia amministrazione vanno nella direzione di incentivare la crescita in termini sociali, economici e di servizi fruibili non solo dalla comunità che rappresento, ma dall’intera Valle dell’Agri>>, ha affermato il sindaco di Marsicovetere Marco Zipparri. Ed ha aggiunto: <<Qualche mese fa ho ricevuto i dati ufficiali del Censimento permanente della popolazione lucana, che hanno confermato le mie teorie e i miei pronostici. Credo che Marsicovetere abbia delle ottime possibilità di trasformarsi in una delle città di riferimento dell’intera Basilicata. Continueremo a lavorare perché quest’obiettivo si concretizzi>>.

 1,406 totale visualizzazioni,  2 oggi