Prevista la sottoscrizione del Protocollo d’intesa tra il Ministro dell’Interno ed il Presidente della Regione Basilicata Stamane, presso il Palazzo del Governo, si è tenuta una riunione in merito allo stato di attuazione del Numero Unico Europeo nella Regione Basilicata. All’incontro presieduto dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro, era presente – collegata in video conferenza – il Prefetto Maria Teresa Sempreviva, Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza e Presidente della Commissione Consultiva, incaricata di seguire l’attuazione del N.U.E. in ambito nazionale, nonché il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Hanno partecipato all’incontro il Prefetto Vittorio Lapolla, Direttore dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia del Ministero dell’Interno, i componenti tecnici della Commissione consultiva incaricata di seguire l’attuazione del NUE 112 Carlo Bui, Eligio Iafrate e Fabrizio Giusti, il Direttore Generale AREU Lombardia Albero Zoli, il Prefetto di Matera Sante Copponi, l’Assessore alla Salute della Regione Basilicata Rocco Luigi Leone, i comandanti regionali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i Questori ed i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza di Potenza e di Matera, i Comandanti provinciali dei Vigili del Fuoco di Potenza e di Matera, i vertici della Direzione Generale ASP di Potenza ed il Direttore regionale del 118. Il Numero Unico di Emergenza Europeo 112 rappresenta una realtà in avanzata fase di consolidamento sull’intero territorio nazionale. Esso è pienamente operativo in undici regioni, con quattordici Centrali Uniche di Risposta – CUR già attive ed assicura una copertura della popolazione che si attesta intorno al 65% del totale con una azione di filtraggio che, con riguardo alle Forze di Polizia, consente un alleggerimento pari al 60% dell’impegno delle Sale Operative. Il Servizio, come illustrato dal Prefetto Maria Teresa Sempreviva, oltre ad assicurare un tempestiva risposta a tutte le chiamate, supporta numerose altre funzioni, dalla gestione integrata e coordinata degli enti di soccorso alla possibilità di una gestione multilingue, dal corretto instradamento delle chiamate verso l’ente più appropriato a capacità avanzate di localizzazione del chiamante, dalla gestione delle chiamate automatiche di emergenza da veicolo incidentato alla garanzia di accesso equivalente per i cittadini disabili. Pienamente condivisa dal Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi la volontà di addivenire in tempi rapidi all’avvio del Servizio, attraverso una delle tre Centrali Uniche di Risposta – CUR che saranno instituite presso la Regione Puglia. In tal senso, è stata preannunciata, a conclusione dell’incontro di odierno, la sottoscrizione, a breve, di specifico Protocollo tra la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ed il Presidente della Regione Vito Bardi.

 1,698 totale visualizzazioni,  8 oggi