Sono certo che il comunicato sindacale, a firma Fim, Fiom, Uilm, Fismic sulla vertenza Plastiche Melfi, diffuso in data 8 febbraio, con i risultati dell’incontro che si è tenuto presso la sede di Confindustria Potenza, sia la migliore smentita alle dichiarazioni del consigliere Cifarelli e metta fine, definitivamente, ad una polemica pretestuosa da lui alimentata.

A differenza di Cifarelli non mi sono sostituito alle parti sociali – sindacati e azienda – ma piuttosto ho atteso che il confronto raggiungesse la conclusione, nell’obiettivo condiviso di concordare modalità e strumenti per garantire il mantenimento dei livelli occupazionali e il rilancio produttivo dello stabilimento.

Non sta a me convocare assemblee con i lavoratori. Il mio ruolo istituzionale, come pure dovrebbe sapere bene Cifarelli che nella precedente legislatura mi ha preceduto, è quello di accompagnare le parti sociali nella soluzione delle vertenze aziendali senza sostituirmi a loro. Per questo, come ho già dichiarato, confermo l’impegno a seguire, dal mio fronte istituzionale, l’azione di monitoraggio annunciata dai sindacati per il pieno rispetto del cronoprogramma sottoscritto nel verbale di accordo”.

È quanto ha dichiarato l’assessore regionale Attività Produttive Francesco Cupparo.

382 Visite totali, 1 visite odierne