Altri

MONTESCAGLIOSO, BASKET

Anche quest’anno è fatta! Con la vittoria per 74 a 56 sul campo del Salandra, la Lucos Ingest Montescaglioso raggiunge per il secondo anno consecutivo la finale della Serie D Lucana; vi incontrerà la rivale Virtus Rionero(uscita vincente nella semifinale con il Nuovo B. Potenza), e, soprattutto, vi difenderà il titolo di campione regionale già conquistato lo scorso anno. Niente male per una squadra che ha cominciato il campionato con cinque sconfitte in sei partite

 il Montescaglioso è una squadra ai vertici del basket lucano da anni: si ricordi che, l’anno scorso, abbiamo vinto il titolo di campioni regionali e rappresentato la Basilicata negli spareggi nazionali per la promozione in Serie C2. Poteva una squadra ricca di esperienza, come la nostra, non raggiungere la finale anche quest’anno?>. Con queste parole, il presidente montese Rocco Santarcangelo, benedice l’incredibile stagione della sua Lucos; stagione che ha avuto nella semifinale di Salandra un punto di svolta. Battere in gara2 la Zagaria Salandra, però, non è stato semplice. Caricata al massimo dal pubblico di casa, la squadra dell’ottimo Piero Daraio ha regalato minuti di fuoco alla Lucos di “coach” Longobardi. L’orgoglio dei cestisti montesi, tuttavia, ha fatto la differenza. La visione di gioco del “play” Matias Caruso e la carica agonistica del “bomber” Claudio Castellano hanno trascinano una Lucos che si è aggiudicata le prime due frazioni di gioco( 19 a 12 , 20 a 13 i parziali). Il Salandra, ricordando di non aver niente da perdere, ha trovato nelle triple di Lauria(19 punti) l’estremo tentativo di raddrizzare una partita subito compromessa. La sortita del quintetto di Daraio sembrava avere i suoi effetti quando, sul finire del terzo quarto di gioco, i padroni di casa davano ai montesi un parziale di 20 a 10: più che un sussulto è stato, però, un canto del cigno(…). A dieci minuti dalla fine è salito in cattedra il capitano montese Lino Santarcangelo; il campione attorno al quale tutti i giocatori si stringono nei momenti di tensione agonistica. Proprio i rimbalzi di Santarcangelo hanno impresso la svolta decisiva all’incontro. Da allora non c’è stata più partita: un carosello di canestri montesi hanno decretato il verdetto del campo: Salandra fuori e Lucos Montescaglioso in finale! < Questa finale è la naturale conseguenza di una stagione che ha avuto nella Lucos la protagonista assoluta. L’ennesima battaglia che ci opporrà alla Virtus Rionero non è un punto d’arrivo, bensì l’inizio di una sfida maggiore; preparare al meglio gli spareggi di giugno per approdare in Serie C2. La fiducia non manca, l’entusiasmo anche; sono sicuro che ci toglieremo belle soddisfazioni!>: le dichiarazioni dell’allenatore montese Francesco Longobardi rimarcano lo stato d’animo di una squadra all’apice dell’entusiasmo; di una Lucos che accetta le prossime sfide sentendosi rappresentante di un’intera comunità, e forse di un’intera “Provincia”(…). In bocca al lupo ragazzi!