Varie

POLLINO SUGGERIMENTI

pollino-2Il tutto è realizzato dal Comune di Morano, Corpo Forestale ed Ente Parco, mentre la struttura è frutto di una donazione da parte di un privato. Il problema che si pone è che era proprio necessario fare ora i lavori essendo il sentiero che porta a Colle Gaudolino salendo dal valloncello di Viggianello ( parte superiore al secondo piano di Vacquarro)in questo periodo inzuppato di acqua per la pioggia e i mezzi che in questi giorni l'attrraversano lo hanno completamente stravolto rendendo il percorso una autentica poltiglia di fango non più percorribile a piedi Colle Gaudolino. I lavori consistono nella sostituzione della vecchia Baracca del Pastore sul Piano di Gaudolino con una nuova struttura che in futuro potrà essere utilizzata in caso di necessità da tutti come momentaneo ricovero con tanto di regolamento di fruizione. Queste informazioni le ho acquisite dagli uffici del Parco. Il tutto è realizzato dal Comune di Morano, Corpo Forestale ed Ente Parco, mentre la struttura è frutto di una donazione da parte di un privato. Il problema che si pone è che era proprio necessario fare ora i lavori essendo il sentiero che porta a Colle Gaudolino salendo dal valloncello di Viggianello ( parte superiore al secondo piano di Vacquarro)in questo periodo inzuppato di acqua per la pioggia e i mezzi che in questi giorni l'attrraversano lo hanno completamente stravolto rendendo il percorso una autentica poltiglia di fango non più percorribile a piedi. La rassicurazione è che il tutto sarà ripristinato, anche perchè si è palesata l'idea da parte del comune di Morano ( se volete saperne di più chiama l'assessore Maradei) di un utilizzo della pista per navette per rendere fruibile colle Gaudolino da parte dei diversamente abili (sempre nobili motivazione sono alla base di fini diversamente intesi) e cioè una strada percorribile nel cuore del parco? E visto che ci siamo perchè non asfaltarla? Il comune di Morano, parco-pollino-logol'ente Parco si preoccupano di rendere raggiungibile Colle Gaudolino e dimenticano di rendere percorribile d'inverno e in primavera la importante strada asfaltata che dalla Madonnina di Campotenese (vicino allo svincolo autostradale) raggiunge Piano Ruggio. Il comune di Morano da sempre dimentica che questa strada per i tre quarti ricade proprio nel suo territorio comunale. Inoltre c'è il sentiero che da Ruggio porta al Belvedere di Ruggio che, prima dell'inizio di assurdi lavori di "sistemazione" era GIA' ACCESSIBILE ai disabili. I lavori effettuati intorno al 2003 ne hanno peggiorato la percorribilità addirittura alle NORMALI scolaresche, e nessuno da allora si è PREOCCUPATO, di sistemare il SENTIERO PIU' FREQUENTATO E FACILE DELL'INTERO PARCO NAZIONALE DEL POLLINO che consentiva a TUTTI di vedere un PINO LORICATO da vicino. Nessuno tra l'altro si è preoccupato di creare delle barriere serie per impedire l'accesso ai fuoristrada che hanno allargato la pista di oltre 8 metri in alcuni punti con creazione di inevitabile erosione, distruzione del prato e fango.