Vari

MATERA, SENTIERI DELLA TRANSUMANZA

transumanzaSi inaugura domenica 20 dicembre alle ore 18.30 presso lo spazio espositivo di Galleria di Porta Pepice in Via delle Beccherie 55 a Matera la mostra fotografica "I Sentieri della Migrazione" di Gaetano Plasmati. Tratte dalla “Trilogia della Transumanza”, le fotografie raccontano dell’esigenza migratoria stagionale comune a popoli geograficamente e storicamente lontani. Uomini e animali migrano da sempre. Si spostano alla ricerca di una condizione migliore, di un luogo adeguato. Adeguato alla riproduzione, alla nidificazione, alla caccia, al sostentamento o all’elevazione sociale.

Per quanto importante sia il motivo per cui mandrie o tribù si muovano per giorni in viaggio, ancora più importante è il semplice fatto che si muovono. Gaetano Plasmati ci accompagna in questo nuovo viaggio, con le sue foto ricche di sentimento e, mai come questa volta, caratterizzate da un legame profondo con il territorio, il suo territorio, la Basilicata, passando per le piane desertiche del Sahel e lungo i sentieri impervi del Pollino. La similitudine diviene fusione nella Transumanza: negli scatti di Plasmati uomo e mandria divengono una entità unica che si sposta verso pascoli più verdi alla ricerca di un reciproco beneficio. Una tradizione che nelle immagini rivivere in maniera potente a sottolineare il legame con il territorio e ancor di più il retaggio rurale e la tradizione popolare.transumanza1

Alla mostra si affianca anche un interessante progetto editoriale composto di tre libri fotografici: “Wodaabe il Popolo Gentile", “Migratio” e “L'albero di Sant'Antonio”. Una trilogia che è anche l'oggetto del reportage principale del numero invernale di “InTransit Fotografia in Movimento”, la rivista fotografica di Galleria Porta Pepice giunta al secondo numero e che sarà presentata ufficialmente durante l’inaugurazione della mostra.

Sarà possibile visionare i volumi e la rivista, oltre al resto del progetto editoriale "Galleria di Porta Pepice", durante il vernissage dell'evento.