Spettacoli ed eventi

POTENZA: 1° MAGGIO In Basilicata – Gole del Platano – la Galleria delle Armi – ma anche bellissime escursioni sul Pollino

Galli: “Il 1 Maggio 120 escursioni in tutta Italia. Ben 200 borghi, Parchi Nazionali, Geoparchi Unesco. In  Basilicata – Gole del Platano – la Galleria delle Armi – ma anche bellissime escursioni sul Pollino.  

A Roma arrivo di 100 canoisti da 30 Nazioni, per la 40esima Discesa del Tevere. Nel Lazio percorreremo antichi sentieri attraversando borghi di una volta. Entreremo nella Rocca Sinibalda,  capolavoro dell'architettura difensiva del primo Rinascimento. Nelle Marche con i geologi e le Guide saremo sulle faglie di Castelluccio riattivatesi nel 2016. In Toscana entreremo in una imponente Necropoli Etrusca. In Campania escursione alle bocche vulcaniche del 1906, sul Monte Somma vedremo la lava a corde. Poi musica sul Vesuvio al tramonto. In Valle D’Aosta saremo nell’antica casa di Caccia del Re Vittorio Emanuele II. Ammireremo lo stambecco alpino nel cuore del  Parco Nazionale del Gran Paradiso. In Sardegna in  SUP lungo tutta la costa Sud. Nel Sarrabus c’è un’archeologia celata nei fondali marini con imbarcazioni fenicio- punico; romane; medievali; del periodo bellico, ma abbiamo anche interessanti  torri costiere e fornicazioni.    Entreremo nel Villaggio Nuragico custodito dentro il monte Tiscali. In Sicilia San Marco d’Alunzio, il borgo medioevale eletto “Borgo più bello d’Italia”. A Vendicari con le Vecchie Tonnare. Vedremo come si lavorava il pesce nell’epoca romana.  C’è uno stabilimento risalente all’epoca romana ed utilizzato per la lavorazione del pesce. Si entrerà nella Torre che difendeva dai Pirati. C’è Prizzi, un borgo medievale, abbarbicato su di una rocca a 1045 m s.l.m. con vicoli stretti ed Hippana sito archeologico . Si tratterebbe di una antica città di età alto – ellenistica, in Sicilia.  A Marettimo nelle Isole Egadi ci sono 400 grotte da visitare. In Calabria le industrie Borboniche ma anche la “Meraviglia d’Italia”, la più alta cascata di tutto l’Appennino Meridionale. In Emilia – Romagna   la cascata citata da Dante nel XVI dell’Inferno”.  

 

 

“Il 1 Maggio 120 eventi in tutta Italia, ben 200 borghi attraversati dalle nostre escursioni per conoscere il territorio con le Guide Ambientali Escursionistiche. Oramai è boom per il Turismo Sostenibile il cui trend è in crescita di circa il 15% l’anno. Nella Capitale arriveranno 100 escursionisti in canoa ed in bicicletta lungo il Tevere, provenienti da 30 Nazioni per la 40esima Discesa Internazionale del Tevere partita dall’Umbria. Ancora nel Lazio la prima parte della Via del Lupo che unisce idealmente in quasi 200km di sentieri la città di Tivoli a Civitella Alfedena nel cuore del Parco Nazionale D'Abruzzo, Lazio e Molise, attraversando numerose Aree Protette a cavallo proprio tra Lazio ed Abruzzo. Ed ancora Lazio con Treno – Trekking nella campagna romana.  In Campania escursioni sul Vesuvio, sul lato del Monte Somma si entrerà nelle gallerie vulcaniche del Vesuvio,  con musica al tramonto. Escursioni nel Cilento, in Costiera Amalfitana, sui Monti Picentini. In Sicilia uno stabilimento per la lavorazione del pesce risalente all’Epoca Romana ed ancora visita nei Parchi e Geoparchi”. Lo ha annunciato Davide Galli, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE che in Italia sono ben 3500.  

 

 

“Il 1 Maggio si potrà fare trekking in un paesaggio carsico unico disegnato dal torrente Platano, confine naturale tra la Basilicata e la Campania. Partendo da Balvano – ha continuato  Davide Galli -  si scenderà verso il torrente per proseguire lungo sentieri scavati nella roccia affiorante e strette forre formate dal vallone. Si osserverà l’imbocco della Galleria delle Armi, tristemente famosa per il disastro ferroviario del 1944. Raggiungeremo il borgo di Ricigliano”.

 

Tra Basilicata e Calabria – C’è il Pollino. Tra fossili e tracce della storia geologica

“Il 1 Maggio valorizzerà i tanti siti naturalistici riconosciuti Patrimonio dell’Umanità. Escursione naturalistica e geoturistica tra le “timpe” e le rocce patrimonio dell’UNESCO  nel Geoparco del Pollino. Itinerario escursionistico caratterizzato da uno splendido paesaggio naturalistico primaverile – ha proseguito Davide Galli -  al confine tra Calabria e Basilicata che si snoda intorno ai 1400 m di quota attraverso i più suggestivi paesaggi geologici del “Geoparco del Pollino” : imponenti monoclinali calcarei, antichi cuscini di lava, faglie e pieghe di roccia, fossili e tracce della storia geologica dei luoghi. Visiteremo il sito geologico della Falconara”.