Approfondimenti

POTENZA:PARCO GIOCHI RICICLATO

ECOLOGIA, TUTELA DELL’AMBIENTE...CONCETTI COMPLESSI, MA BASILARI, DA TRASMETTERE AI PIÙ PICCOLI, NELLA SPERANZA DI COSTRUIRE IN FUTURO UN MODO DI VIVERE PIÙ CONSAPEVOLE E RESPONSABILE. COME FARE? FACENDO ENTRARE 'L'ECOLOGIA NEL QUOTIDIANO', NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI E COINVOLGENDO I BAMBINI. NASCE COSI' IL PARCO GIOCHI “RICICLATO”

Scivoli,altalene,panchine,un parco giochi “riciclato”,finanziato dall’assessorato all’ambiente della Provincia e realizzato con materiale riciclato innovativo e versatile, riveniente da raccolta differenziata“urbana”. Un’opportunità per regalare ai bambini un ‘area dove divertirsi e allo stesso tempo promuovere la sostenibilità ambientale,agevolare ed incentivare il riciclo della plastica utilizzata quotidianamente, nella consapevolezza che i nostri rifiuti possono diventare materie prime,da utilizzare in armonia con l’ambiente. Siamo a Potenza,nei pressi del piazzale della chiesa “Santa Famiglia di Nazareth” in rione Rossellino.
La “verde” iniziativa rientra nel progetto di raccolta differenziata promossa dalla Provincia di Potenza che ha coinvolto i comuni dell’area del Vulture e che, grazie alla convenzione tra la Provincia ed il Co.re.pla. (il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica), ha permesso alla città capoluogo e ai Comuni aderenti al progetto (Acerenza, Atella, Barile, Cancellara, Castelgrande, Filiano, Forenza, Ginestra, Maschito, Pescopagano, Rapolla, Rapone, Ruvo del Monte e San Fele), di mettere da parte circa centotrentamila euro, destinati a cofinanziare attività inerenti la diffusione della cultura della raccolta differenziata e l’incentivazione dell’impiego di materiali riciclati perché ecologia, tutela dell’ambiente, raccolta differenziata sono concetti complessi,ma basilari da trasmettere ai più piccoli, nella speranza di costruire in futuro un modo di vivere più consapevole e responsabile.

giovanna colangelo