Altri

MELFI: A MONTICCHIO IL FASCINO SENZA TEMPO DELLA MITICA 500

La bellezza del Vulture ed un'auto senza tempo per un perfetto binomio che coinvolge anche Barile, i laghi e la vicina Monteverde in un giro bellissimo   

Auto bellissime e che sfoggiano, senza fatica, il loro fascino, come donne splendide, ed insieme a loro la bellezza della natura che è rappresentata da Monticchio, dal Vulture, dalla possibilità di visitare l'intera zona, attraverso un giro turistico che farà tappa a Barile e nella vicina Irpinia, a Monteverde. Questo è il Meeting del Vulture, organizzato al solito, con impegno e attenzione, dall'Associazione Amici di Monticchio, che poggia sul lavoro instancabile di Gianni Torregiani e di Enzo Verrastro, appuntamento in svolgimento, con base a Monticchio Bagni, nel prossimo weekend. Quello del 4 e 5 luglio è di quelli imperdibili, già appuntati da tempo sul calendario dagli amanti, numerosi in zona e nell'intero centro sud, della mitica 500, piccola utilitaria dal fascino intramontabile. Il tutto perché l'iniziativa riesce a coniugare, in un binomio perfetto, la splendida cornice naturale del Vulture con queste auto che hanno, da tempo, buttato via la carta d'identità e continuano a sfilare fiere della loro bellezza, senza ricordare il peso degli anni e i chilometri messi insieme. Dopo gli ottimi numeri delle edizioni precedenti, quest'anno si prevede l'arrivo di almeno una settantina di equipaggi provenienti dai più bei centri della Basilicata dove sono presenti club della piccola di casa Fiat ma soprattutto da Puglia e Campania in occasione del 22° Meeting del Vulture, che celebrerà anche il 5° raduno di Auto d'Epoca, in collaborazione con il Circolo Auto Storiche Oraziane di Venosa. Ad essi si uniranno anche tanti appassionati, da centri come Lauria, Potenza, dal nostro Vulture, da Calitri, Sorrento, Napoli, Salerno, Taranto, Lecce, Bari, Foggia e Manfredonia, che non mancheranno di essere nello scenario del Vulture per contribuire, con la propria passione ed auto che fanno sempre la loro bella figura, a questa sfilata nella natura del Vulture che ha un fascino speciale, proprio per la presenza di queste piccole che hanno accompagnato gli italiani, testimoniando epoche diverse come preziose custodi di un fascino senza tempo. "Il nostro obiettivo – hanno detto i due organizzatori - è quello di promuovere un'immagine bella e vincente dell'intero Vulture abbinando la passione per le auto storiche alla bellezza dei nostri paesaggi senza tralasciare la bontà dei nostri prodotti tipici, visto che od ogni equipaggio iscritto consegneremo una sacca della Fiat 500 Club Italia contenente prodotti tipici locali". Un giro turistico alla scoperta degli scorci più belli dell'area ed un'accoglienza al solito calorosa, anche grazie alla presenza di tanti giovani, per gli appassionati che raggiungeranno Monticchio Bagni, con iscrizioni già dalle 14 di sabato in Piazza Lanari. Alle 17 partenza per il giro turistico "nella vicina Irpinia, dove abbiamo rivolto il nostro sguardo quest'anno – hanno aggiunto gli organizzatori - inserendo un giro nel meraviglioso borgo di Monteverde, votato come il secondo più bello d'Italia nella trasmissione Alle Falde del Kilimangiaro di Rai Tre", poi rientro a Monticchio e serata in allegria, con tanta musica, degustazioni e l'elezione di Miss 500. La domenica, alle 10, la carovana visita i Laghi di Monticchio e arriva a Barile, con sosta in Piazza Garibaldi e visita al Parco Urbano delle Cantine, prima del giro della cittadina che li porterà a Melfi per il pranzo di fine meeting all'Hora Sesta.