Altri

POTENZA: GSI SEPIM POTENZA - ACQUA AMATA TURI BA

La GSI SEPIM POTENZA strappa un successo meritato contro Acqua Amata Turi. Un 3-0 che dimostra la crescita delle potentine che hanno battuto un avversario enigmatico. Buona la prestazione della GSI SEPIM, pessima invece la condotta arbitrale, decisamente a favore delle ospiti.   

 

PARZIALI: 25-16, 25-23, 25-19.

ARBITRI: Papapietro Eustachio (Matera) e Chietera Claudia (Matera).

GSI SEPIM POTENZA: Vecchietti, Nicastro n.e., Telesca 6, Ligrani (L) 1, Nolè S. 11, Muscillo 3, Trotta n.e., Nolè F. 16, Grilli 6, Riviello n.e., Lasala, Sinisi 3. All.: De Rosa.

Ricezione Prf. 35%, attacco Pt. 32%. Battute vincenti 9, battute errate 9, muri punto 2.

 

ACQUA AMATA TURI BA: Ferrara (L), Guglielmi 7, Paradiso 4, Cazzetta (L), Bachini 9, Ceci, Irlando 3, Lattanzio 4, Raguso 1, Neglia, Lerede n.e., Branco 7. All.: Acquaviva.

Ricezione Prf. 12%, attacco Pt. 18%. Battute vincenti 7, battute errate 4, muri punto 12.

Buona partenza nel primo set per la GSI SEPIM, che dimostra carattere portandosi subito sul 3-0. Turi si riavvicina e porta il parziale sul 6 pari, ma sarà Francesca Nolè a portare le potentine avanti al primo tempo tecnico (8-6). Al rientro due decisioni discutibili degli arbitri materani permettono a Turi di portarsi sull’8-11 costringendo coach De Rosa a chiamare timeout discrezionale. Ancora protagonista il signor Papapietro che mostra ingiustamente un cartellino giallo a Michele Ligrani seduto in panchina. Un errore di Turi e due ace di Francesca Nolè porta la contesa sull’11 pari, con le potentine che vanno avanti +4 (16-12) al secondo tempo tecnico di riposo. GSI SEPIM agguerrita che rientra in campo mettendo a segno due punti, con il coach ospite costretto a chiamare timeout in due riprese, prima sul 18-12 e successivamente sul 21-13. Il set viene chiuso agevolmente 25-16 dalle potentine che portano così la gara sull’1-0.

Nel secondo set partenza similare al primo, GSI SEPIM POTENZA avanti (4-1) e Turi che si riavvicina (7-7), ma al primo timeout tecnico sono le potentine ad andare in vantaggio quando il tabellone segna 8-7. Nella seconda fase di gioco Turi ribalta lo svantaggio e si porta avanti 14-16 al secondo tempo tecnico. Al rientro Turi porta il vantaggio a +3 (16-19) e coach De Rosa chiama timeout per dare indicazioni alle ragazze. La GSI SEPIM recupera la svantaggio e si porta sul 20 pari con Grilli, adesso è coach Acquaviva a correre ai ripari e chiamare timeout. Si va punto a punto fino alle battute finali quando a spuntarla è la GSI SEPIM che chiude 25-23 e si porta sul 2-0.

Terzo set molto equilibrato nelle prime battute dove le due squadre procedono punto a punto, ma ad andare in vantaggio al primo timeout tecnico è il Turi sul parziale di 7-8. Nella seconda parte del set le ragazze di De Rosa entrano con il piglio giusto e ribaltano il risultato andando sul +5 (16-11) al secondo riposo tecnico grazie ad un ace di Telesca, che si ripete alla ripresa del gioco sorprendendo la difesa pugliese. Due punti di Francesca Nolè portano il vantaggio +6 (21-15), ma Turi recupera terreno dimezzando il divario (22-19). Coach De Rosa chiama timeout per dare suggerimenti alla squadra e i suoi consigli portano frutto, la GSI SEPIM chiude 25-19 e porta la gara sul definitivo 3-0.

Adesso testa al prossimo match, sabato 8 novembre la GSI SEPIM POTENZA è ospite dell’Europea 92 Isernia.