Province

POTENZA: CERTAMEN HORATIANUM

"Con il Certamen Horatianum del Liceo Classico "O. Flacco", che coniuga efficacemente storia, cultura e modernità, si chiude per quest'anno il ciclo delle competizioni scolastiche riconosciute dal Miur ... 

 

che la Provincia ha deciso di sostenere attraverso il progetto "Albo delle Eccellenze", inserito nel programma di investimenti per la scuola "Abitare il futuro", rilanciando la sfida di restituire centralità e vitalità al sapere contro ogni forma di schiavitù. Sempre in quest'ottica nei prossimi giorni, dopo la pubblicazione dell'avviso per i primi 100 mini erasmus, sarà pubblicato il bando, come lo scorso anno, per altri 100 studenti delle scuole superiori, redatto in collaborazione con la Consulta provinciale degli studenti".

E quanto ha affermato il Presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza nel commentare la conclusione della 27esima edizione del Certamen Horatianum. 

Alla cerimonia di premiazione ha partecipato questa mattina l'assessore alle Politiche sociali Paolo Pesacane che ha ringraziato il dirigente scolastico e i componenti della commissione che hanno valutato i lavori e si è, inoltre, congratulato con i vincitori della competizione e con tutti i partecipanti. 

"Per rendere la scuola più europea e orientata al futuro – ha sottolineato l'assessore – bisogna puntare sulla meritocrazia, criterio che la Provincia, assieme ad Apof-il, ha voluto privilegiare sostenendo all'interno del programma di investimenti "Abitare il futuro", la nascita di una rete delle eccellenze scolastiche locali. Eccellenze che, come le cinque competizioni riconosciute dal Miur (oltre al Certamen Horatianum del Liceo Classico "O. Flacco" di Venosa, il Convivium Galileianum del Liceo Scientifico "Galilei" di Potenza, il Mediashow del Liceo Scientifico Statale "Federico II Di Svevia" di Melfi, il Certamen Fortunatianum dell' ISIS "G. Fortunato" di Rionero in Vulture e il Certamen Platonicum del Liceo Classico di Viggiano), rappresentano una scuola di qualità e una risorsa su cui investire anche per uscire dalla crisi".