Comunicati stampa

Stigliano: Habemus Rosatellum!

Ebbene sì, la Camera approva, non senza la presa di posizione di alcuni “franchi tiratori”, una legge elettorale che non si fa fatica a definire come un'oscenità. 

Dopo un lungo periodo di riflessione era infatti ben chiaro che una legge elettorale, per essere accettabile, avrebbe dovuto avere due requisiti: premio di maggioranza per assicurare la governabilità e preferenze per far finalmente tornare a decidere gli italiani.

Su tutte le altre cose si poteva discutere, ma queste due caratteristiche si presentavano come fondamentali e sono venute a mancare entrambe. Cosa succederà ora? Prima di tutto gli italiani non potranno scegliere chi mandare in Parlamento, poiché sono presenti ancora una volta le odiose liste bloccate, in secondo luogo ci sarà sicuramente un nuovo governo dell'inciucio, poiché in un sistema tripolare chiunque voti una legge elettorale senza premio di maggioranza esprime la chiara volontà di voler andare verso l'ennesimo governo “di larghe intese”.

Ora, lor signori potranno dire qualunque cosa, ma la realtà è questa, nessuno potrà affermare il contrario, è chiaro, è lampante che questa legge non consegnerà al Paese un governo, chiunque abbia sostenuto questa legge potrà dire che le cose non stanno così senza essere in malafede. Spiace inoltre che forze che fino ad ora erano state anti-sistema come la Lega Nord di Matteo Salvini si siano piegate a votare questo disegno di legge obbrobrioso.

La motivazione di Salvini la conoscono tutti: avrebbe votato qualsiasi legge elettorale pur di far tornare alle urne gli italiani, ma a Salvini è sfuggito un piccolo dettaglio: con questa legge gli italiani voteranno, ma il loro voto sarà pressoché inutile (come lo è stato quello del 2013), poiché nonostante si recheranno alle urne, non avranno la possibilità né di scegliere chi mandare in Parlamento, né di indicare quale forza vogliono che governi. Si spera dunque che quello di Salvini sia stato solo un grosso abbaglio preso in un momento di incertezza e che non si sia accordato con le forze che fino a ieri aveva combattuto con le unghie e con i denti.

Nel frattempo, nel panorama del centro-destra, l'unica forza che ha alzato le barricate contro questo ennesimo attentato alla libertà degli italiani è Fratelli d'Italia, che ha convintamente e a gran voce votato contro questo orrore. Speriamo che gli italiani aprano gli occhi e capiscano chi è davvero dalla loro parte.

Nel frattempo continuiamo a lottare perchè l'Italia e gli italiani possano tornare finalmente a poter esercitare il proprio diritto di decidere da chi farsi governare, un diritto che per ora, grazie a buona parte delle forze presenti in Parlamento, resta nelle mani della élite politica.

Salvatore Salerno, Gioventù Nazionale Basilicata