Comuni

Potenza: Bilanci e situazione politico amministrativa

"L'approvazione del rendiconto di gestione 2015,del documento unico di programmazione 2016-18 e del previsionale 2016-2018" dichiara 

il consigliere Vincenzo Lofrano(Potenza condivisa) "rappresentano un altro momento importante di una maratona cominciata circa due anni fa non certo nel migliore dei modi. Il risultato elettorale definito in gergo 'anatra zoppa', foriero di instabilità politica e, di li a poco, la dichiarazione di dissesto finanziario dell'Ente, dolorosa ma inevitabile, creavano condizioni a dir poco difficili per il governo della città alle prese con innumerevoli problemi. La voglia di gettare la spugna ha attraversato la mente di ognuno di noi, qualcuno la auspicava. Ha prevalso invece in tanti, e noi tra questi, il senso di responsabilità, ha prevalso la volontà di onorare la delega ricevuta dagli elettori, di lavorare, seppure in condizioni difficili, per il bene comune. Sindaco di centro destra e maggioranza consiliare di centro sinistra, entrambi democraticamente eletti, hanno messo da parte le appartenenze pensando a dare un governo alla città, con una maggioranza ed una opposizione che si sono via via definite ristabilendo ruoli e compiti di ognuno. Vale la pena ricordare – continua Lofrano, segretario dell'ufficio di presidenza – il concorso di tanti per il 'salva Potenza': debito spalmato in quattro anni anziché tre e aiuto sostanzioso dell'ente regione alla città capoluogo. Il 31 dicembre 2017 non è proprio dietro l'angolo, ma si avvicina e i conti pubblici saranno in sicurezza. Questa amministrazione, pur tra molte difficoltà, sta lavorando e qualche risultato si vede. Riecheggiano nella mente le parole di un autorevole esponente dell'opposizione della passata consiliatura: due sono i bubboni della nostra città, diceva il collega, trasporto pubblico locale e raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani: ebbene i due bubboni sono stati incisi: il trasporto pubblico costa la metà, ma va migliorato; occorre che sia efficiente nell'ambito delle risorse disponibili e a questo dobbiamo lavorare con maggiore impegno. La prossima settimana partirà la tanto agognata raccolta differenziata: otterremo buoni risultati se parteciperemo tutti attivamente con l'obiettivo ultimo di far diventare il rifiuto una risorsa. Mi capita spesso di parlare con tanti e ho avuto modo di constatare che in più di qualche caso amano la nostra città più i residenti forestieri, che i nativi. A questo punto mi sento di rivolgere un appello a tutti i nostri concittadini che spero venga raccolto e amplificato: basta lamentarci, i problemi ci sono, rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo insieme per una migliore qualità della vita nostra e dei nostri figli. Ci sono anche aspetti positivi e belli che vanno portati avanti e valorizzati: un esempio banale, ma di grande valore simbolico, il servizio gratuito di trasporto offerto dalla ditta Vitale , che ha consentito a persone diversamente abili di assistere ad una magnifica Parata dei Turchi. E' su gesti solidaristici che una comunità ha bisogno di ritrovarsi, tanto più in momenti economicamente e socialmente difficili. Amministratori ed amministrati devono lavorare con impegno all'unisono e nel concreto, sforzarsi tutti di vedere 'qualche volta' il bicchiere mezzo pieno, anziché vederlo 'sempre' mezzo vuoto".