Cronaca sindacale

Potenza: Classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio

Il prossimo 1° giugno dovrebbe entrare in vigore, il condizionale è d’obbligo considerato che la norma europea è di circa 9 anni fa, il REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 del 16 dicembre 2008  

relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio e delle miscele e delle sostanze chimiche.

L'obiettivo del regolamento dovrebbe essere quello di determinare quali proprietà di una sostanza o di una miscela permettano di classificarla come pericolosa, affinché i pericoli che essa comporta possano essere adeguatamente identificati e resi noti. Tali proprietà dovrebbero comprendere i pericoli di natura fisica, i pericoli per la salute dell'uomo e i pericoli per l'ambiente, compresi i pericoli per lo strato di ozono.

Il regolamento dovrebbe applicarsi, in via di principio, a tutte le sostanze e miscele fornite nella Comunità, tranne nei casi in cui disposizioni più specifiche circa la classificazione e l'etichettatura sono contenute in altre norme della legislazione comunitaria.

Successivamente al 1° giugno 2017 i rivenditori che hanno acquistato i prodotti che ancora recano i vecchi simboli saranno obbligati per legge a toglierli dal mercato e smaltirli, a meno di non volere rischiare multe salatissime, dai 20 mila ai 35 mila euro.

Come associazione dei consumatori segnaliamo che un illecito smaltimento del prodotto invenduto, recante le vecchie indicazioni, potrebbe portare a gravissime conseguenze per l’ambiente che ci circonda e nel contempo invitiamo i consumatori ad acquistare, già nell’immediato, prodotti recanti esclusivamente il nuovo logo.