Cronaca nera

Potenza: Aggressione ai giocatori del Potenza Calcio

Individuati dalla Polizia di Stato cinque dei presunti aggressori
Sono stati notificati dalla Divisione Anticrimine gli avvii del procedimento amministrativo per l'emissione dei DASPO   

nei confronti di cinque ultras del Potenza Calcio ritenuti presunti autori dell'aggressione avvenuta nel capoluogo innanzi allo stadio Viviani la sera del 10 gennaio 2016 nei confronti dei calciatori del Potenza di rientro dalla trasferta di Manfredonia.
L'aggressione, come ben noto, avvenne dopo che il Potenza fu sconfitto dalla compagine pugliese con il risultato 2 – 1.
Principale responsabile, secondo i tifosi, di quella sconfitta fu il calciatore Simeri che sbagliò un calcio di rigore che avrebbe potuto permettere alla squadra potentina di recuperare l'incontro.
Ad attendere il pullman con a bordo i giocatori vi erano una cinquantina di tifosi tra questi una decina di ultras che con il volto travisato salirono a bordo del mezzo aggredendo i calciatori alcuni dei quali riportarono contusioni e lesioni; vittima anche un minore della juniores convocato per la prima volta nella squadra per sostituire l'infortunato secondo portiere.
L'attività di indagine, condotta subito dalla DIGOS in collaborazione con il personale dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha permesso di individuare cinque dei tifosi saliti sull'autobus; altri sono in corso di identificazione.
Al vaglio degli investigatori anche immagini relativi a precedenti incontri e contestazioni fatte dalla scientifica e che stanno delineando altri canali investigativi.