Spettacoli ed eventi

Lavello: presentazione il carnevale di Lavello

Alle ore 20 presso il Teatro Sacro Cuore di Lavello, con la presentazione del progetto "Il Carnevale di Lavello", il conferimento della cittadinanza onoraria a Mauro Laus   

Lunedì 28 dicembre la presentazione de "Il Carnevale di Lavello"

Nella stessa serata sarà conferita la cittadinanza onoraria a Mauro Laus, presidente del Consiglio Regionale del Piemonte

LAVELLO - Sarà presentato lunedì 28 dicembre, presso il Teatro Sacro Cuore, il progetto "Il Carnevale di Lavello". Nella stessa occasione l'amministrazione comunale di Lavello conferirà la cittadinanza onoraria a Mauro Laus, presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, originario di Lavello. Non un carnevale di due giorni, ma un progetto che durerà nel tempo durante tutto il periodo. C'è attesa a Lavello per i festeggiamenti particolari ed unici del Carnevale. In tutti i sabati di Carnevale e fino al sabato della Pignata (successivo a quello delle Ceneri) strade e luoghi di Lavello si animano di musica e balli, avvolti dal rosso del Domino, maschera tipica lavellese. Proprio il Domino, il vero protagonista del Carnevale di Lavello. Una maschera intrigante utilizzata quando i tempo non erano disinvolti come questi attuali, in cui i giovani innamorati riuscivano ad avvicinarsi solo durante il ballo, nascosti da una maschera.

Quello di Lavello è un carnevale molto particolare, attesissimo e molto sentito con la maschera tipica, il Domino. La caratteristica del carnevale, come ha spiegato Lucilla Falcone, direttore artistico del progetto, è quella che tutti i sabato sera si organizzano delle feste in paese, che accolgono sia pubblico di persone che partecipano in costume e non. Ballano, mangiano e durante le serate vengono ospitati gruppi di maschere condotte da un conduttore non mascherato. "Nel progetto che sarà presentato –sottolinea Lucilla Falcone- abbiamo evidenziato le due caratteristiche principali: la maschera tipica, il domino, e il paese che balla. Tutta Lavello partecipa".

"Lavello –ha sottolineato il Sindaco Sabino Altobello- è una città dall'identità complessa, una Comunità che non è solo composta da cittadini che vi sono nati e risiedono. E' composta anche da chi ha scelto di viverci venendo da altri posti. Presenteremo il progetto del domino e del Carnevale, rientrato nei beni intangibili immateriali della Basilicata. Si tratta di un fenomeno originalissimo che abbiamo le necessità di valorizzare, e di tenerlo legato indissolubilmente alla nostra cultura, tradizioni e tipicità per un paese che balla". Proprio il Comune lavellese ha voluto fortemente questo progetto, coordinato dalla società Iridia.

L'obiettivo del progetto è quello di far diventare il Carnevale di Lavello una tipicità, un riconoscimento anche fuori regione e nella vicina Puglia, oltre a far conoscere e valorizzare il Domino. Far diventare economia questo splendido evento, accompagnandolo con un importante percorso culturale, anche attraverso la maschera del domino, anticamente utilizzata come annullamento del ceto sociale.

L'appuntamento è per lunedì 28 dicembre, alle ore 20 presso il Teatro Sacro Cuore di Lavello, con la presentazione del progetto "Il Carnevale di Lavello", il conferimento della cittadinanza onoraria a Mauro Laus e la partecipazione del trio de "La Ricotta".