Approfondimenti

POTENZA, CANDIDATI PRESIDENTI

Candidati Presidenti? Spazio solo ad onorevoli o ex-onorevoli…Il Consigliere Comunale, Antonino Imbesi, ha espresso il proprio parere sulle voci circolanti in questi giorni sui giornali circa i possibili candidati a Presidente della Regione Basilicata per conto del Popolo Della Libertà lucano.  "Purtroppo il PDL lucano guarda solo ad onorevoli e/o ad ex-onorevoli per la carica di possibile guida della Regione Basilicata, quasi che l’altra parte di classe dirigente (quella giovane, ma competente) non esista…

– ha detto il Consigliere Municipale – Questo modo di procedere è, secondo me, sbagliato e credo che finirà per non portare alcun frutto positivo al partito, anzi rischia di destinare il PDL lucano ad un ulteriore brutto o mediocre risultato elettorale. Infatti gli elettori del PDL, ossia coloro i quali credono in certi valori e sostengono il centro-destra alle varie votazioni, non sono abituati a mettere solo la croce sul simbolo (come invece fanno quelli del centro-sinistra) e chiedono, invece, a gran voce un segnale nuovo e di crescita… Se questo segnale, non dovesse arrivare nemmeno questa volta, si rischia seriamente lo stesso effetto già avutosi alle amministrative della città di Potenza, dove un numero elevato di sostenitori pidiellini (nonostante la possibilità concreta di vincere le amministrative scorse) non è andato a votare perché non condivideva le candidature apicali o le considerava vetuste o inadatte a rappresentare un vero cambiamento...".

Imbesi ha sottolineato che un partito che si muove e che si evolve dovrebbe aprire spazi nuovi per valorizzare le buone esperienze e le capacità amministrative.

"Qualche settimana fa avevo ipotizzato possibili defezioni se non si fosse deciso di aprire e valorizzare la classe dirigente giovane e, purtroppo, sono stato facile profeta… – ha sottolineato il Consigliere Municipale – Infatti le defezioni si sono subito verificate. Ora, spero che il nostro Coordinatore Regionale valuti il mio invito e voglia tenere in considerazione le richieste che vengono dalla base del partito, valutando ulteriori opzioni per evitare altri strappi con l’elettorato del centro-destra...".

Imbesi ha chiuso esortando il PDL lucano ad affrettarsi nella scelta del premier da candidare alle regionali, sottolineando che, chiunque sia il prescelto, dovrà essere in grado di costruire e mettere in campo ulteriori liste a supporto dell’alleanza e davvero competitive.

"È sicuramente difficile tessere le alleanze, definire le strategie e costruire liste competitive di supporto al PDL – ha chiuso Imbesi – ma è certo che tutto ciò è estremamente necessario se si vuole davvero gareggiare a livello regionale… altrimenti si rischia di partire per la competizione con un ulteriore gap già in partenza. Perciò la scelta del candidato governatore dovrebbe anche tenere in considerazione la capacità del possibile candidato di saper aggregare persone <> al PDL ed <> valide."